Università Palermo, progetto di ricerca finanziato dal bando Prin 2022

Condividi

Tempo di Lettura: < 1 minuto PALERMO (ITALPRESS) – Un progetto sull’identificazione dei fattori di rischio psicosociale in gravidanza, coordinato da Maria Rita Infurna, ricercatrice RTDB del Dipartimento SPPEFF – Scienze Psicologiche, Pedagogiche, dell’Esercizio Fisico e della Formazione dell’Università degli Studi di Palermo, è stato ammesso al finanziamento di 255.107 euro sul bando PRIN – Progetti di Ricerca di Rilevante Interesse […]

Loading

Condividi
Tempo di Lettura: < 1 minuto

PALERMO (ITALPRESS) – Un progetto sull’identificazione dei fattori di rischio psicosociale in gravidanza, coordinato da Maria Rita Infurna, ricercatrice RTDB del Dipartimento SPPEFF – Scienze Psicologiche, Pedagogiche, dell’Esercizio Fisico e della Formazione dell’Università degli Studi di Palermo, è stato ammesso al finanziamento di 255.107 euro sul bando PRIN – Progetti di Ricerca di Rilevante Interesse Nazionale 2022.
Al progetto, dal titolo “Prediction of psychopathological outcome and parental reflective functioning based on perinatal risk factors: a machine learning quanti-qualitative longitudinal study on mothers and fathers”, collaborano i professori Francesca Giannone e Giorgio Falgares del Dipartimento SPPEFF UniPa, la professoressa Linda Antonucci dell’Università di Bari, il professore Omar Gelo dell’Università del Salento e la professoressa Carmela Mento dell’Università di Messina.
“Il periodo perinatale può rappresentare un momento particolarmente impegnativo e delicato, durante il quale alcuni fattori di rischio, quali traumi infantili, stress, condizioni sociali avverse, possono aumentare il rischio di insorgenza di disturbi psicopatologici che minano lo sviluppo di buone capacità genitoriali – spiega Maria Rita Infurna -. Attraverso l’applicazione di complessi modelli di machine learning e il coinvolgimento dei presidi sanitari e territoriali di Sicilia e Puglia, si prevede la realizzazione di una infrastruttura di telemedicina e la definizione di Linee guida e protocolli standardizzati, destinati al personale sanitario, che consentano di identificare e prevenire quelle situazioni di malessere che purtroppo molte donne affrontano in solitudine”.
– foto ufficio stampa Università Palermo, dottoressa Maria Rita Infurna –
(ITALPRESS).


Loading