Spaccatura in Forza Italia, formati due gruppi diversi all’Ars

Condividi
Tempo di Lettura: < 1 minuti

PALERMO (ITALPRESS) – Forza Italia si spacca all’Assemblea regionale siciliana. Nel giorno in cui il presidente della Regione, Renato Schifani, ha annunciato la Giunta, si è costituito il gruppo parlamentare d FI composto da Tommaso Calderone, Nicola D’Agostino, Riccardo Gennuso, Michele Mancuso e Gianfranco Miccichè. E proprio Miccichè, leader del partito nell’Isola, è stato designato capogruppo provvisorio. Al contempo, a Palazzo dei Normanni, si è riunito il gruppo parlamentare alla presenza di otto dei dieci aderenti, del governatore Schifani e dei parlamentari Edy Tamajo, Marco Falcone, Riccardo Gallo Afflitto, Luisa Lantieri, Margherita La Rocca Ruvolo, Gaspare Vitrano, Stefano Pellegrino. Il gruppo azzurro, dopo un dibattito, ha eletto all’unanimità nel ruolo di capogruppo Stefano Pellegrino. Forza Italia ha dunque al momento due capigruppo.
Poco dopo, Miccichè ha spiegato che “dopo l’ennesimo tentativo di trovare una linea comune tra tutti i deputati eletti all’Ars, con il simbolo di Forza Italia, e preso atto che una parte di questi ha organizzato una riunione, non convocata formalmente e senza aver consultato i vertici del partito, gli On. Calderone, D’Agostino, Gennuso e Mancuso, hanno
chiesto al coordinatore di Forza Italia, nonché rappresentante legale del partito in Sicilia, di costituire il gruppo di Forza Italia in Ars indicando lo stesso coordinatore come capogruppo. Pertanto – si legge nella nota – questo rimane l’unico gruppo di Forza Italia in seno all’Assemblea Regionale Siciliana”.


-foto agenziafotogramma.it –
(ITALPRESS).

 24 Visualizzazioni