Palermo, Lagalla nomina Alongi e Anello nuovi assessori

Condividi

Tempo di Lettura: < 1 minuto PALERMO (ITALPRESS) – Dopo le dimissioni degli assessori AndreaMineo e Sabrina Figuccia, il sindaco Roberto Lagalla ha nominato,a far data dal 24 novembre, Pietro Alongi e Alessandro Anellocome nuovi componenti della Giunta comunale.“Il mio sentito ringraziamento al dottor Andrea Mineo e alladottoressa Sabrina Figuccia per l’impegno profuso e l’attivitàsvolta sempre nell’interesse dell’amministrazione e per il […]

Loading

Condividi
Tempo di Lettura: < 1 minuto

PALERMO (ITALPRESS) – Dopo le dimissioni degli assessori Andrea
Mineo e Sabrina Figuccia, il sindaco Roberto Lagalla ha nominato,
a far data dal 24 novembre, Pietro Alongi e Alessandro Anello
come nuovi componenti della Giunta comunale.

“Il mio sentito ringraziamento al dottor Andrea Mineo e alla
dottoressa Sabrina Figuccia per l’impegno profuso e l’attività
svolta sempre nell’interesse dell’amministrazione e per il bene
della città. Ai due nuovi assessori il mio augurio di buon
lavoro, convinto che sapranno svolgere con entusiasmo e serietà
il nuovo incarico. Nell’ambito degli avvicendamenti nella squadra
di governo della città ho voluto procedere anche a una parziale
redistribuzione delle deleghe, in particolare assumendo quella
del Patrimonio, con l’obiettivo di seguire personalmente alcuni
delicati dossier già avviati come, ad esempio, quello che
riguarda lo stadio Renzo Barbera”, afferma Lagalla.


A Pietro Alongi vengono assegnate le deleghe Politiche ambientali
(inclusi parchi e riserve) e transizione ecologica; Verde urbano
(inclusi Ville e giardini); Interventi costieri e fluviali;
Igiene ambientale e rapporti funzionali con Rap, Srr, Reset e
Arpa; Agricoltura urbana, Condono ed abusivismo edilizio;
Manutenzione ordinaria degli immobili comunali e relativi
rapporti funzionali (inclusi Cantiere municipale e Autoparco);
Protezione civile ed edilizia pericolante.
Ad Alessandro Anello vengono assegnate Turismo; Sport e impianti
sportivi; Politiche giovanili.

– Foto: Agenzia Fotogramma –

(ITALPRESS).

Loading