Ferrero, accordo su premio legato a obiettivi esercizio 2022/2023

Condividi

Tempo di Lettura: 2 minuti ROMA (ITALPRESS) – La Direzione aziendale Ferrero si è incontrata con le organizzazioni sindacali nazionali di Fai-Cisl, Flai-Cgil, Uila-Uil, i delegati del Coordinamento nazionale delle Rsu e delle rappresentanze sindacali della rete commerciale nonchè le segreterie territoriali delle sedi interessate del territorio nazionale. Sulla base di quanto convenuto nel vigente accordo integrativo aziendale, nel corso […]

Loading

Condividi
Tempo di Lettura: 2 minuti

ROMA (ITALPRESS) – La Direzione aziendale Ferrero si è incontrata con le organizzazioni sindacali nazionali di Fai-Cisl, Flai-Cgil, Uila-Uil, i delegati del Coordinamento nazionale delle Rsu e delle rappresentanze sindacali della rete commerciale nonchè le segreterie territoriali delle sedi interessate del territorio nazionale. Sulla base di quanto convenuto nel vigente accordo integrativo aziendale, nel corso dell’incontro si è determinata la cifra di premio legato ad obiettivi (Plo) per l’esercizio 2022/2023. L’importo target raggiungibile, per l’anno in corso, è di 2.450 euro lordi ed è determinato dall’andamento di due parametri: il risultato economico, unico per tutta l’azienda (che concorre a determinare il 30% del premio), e il risultato gestionale (70% del premio) legato all’andamento specifico di ogni stabilimento/area. I premi risultano quindi differenti nelle varie sedi e precisamente: per Alba 2.390,30 euro lordi; per Aree e depositi 2.307,41 euro lordi; per Balvano 2.398,88 euro lordi; per Pozzuolo 2.410,31 euro lordi; per S. Angelo 2.401,74 euro lordi, per staff 2.386,26 euro lordi. Le somme verranno erogate con le competenze del mese di ottobre così come previsto dal vigente accordo integrativo aziendale. Inoltre, come per l’anno precedente, sarà possibile convertire una parte del premio legato agli obiettivi in servizi alle persone (flexible benefits) tramite apposita piattaforma on line. Nello specifico i dipendenti potranno, su base volontaria, convertire annualmente un importo a scelta tra 30, 500 o 700 euro del Plo.
Il paniere welfare conferma molteplici agevolazioni che possono essere catalogate negli ambiti famiglia (es. istruzione, formazione, cura dei figli, assistenza anziani e disabili), servizi vari (es. abbonamenti trasporti, pagamento rata passiva dei mutui, buoni benzina); tempo libero (sport, viaggi, cultura), assistenza sanitaria (visite specialistiche, esami di laboratorio, check up, cure dentali e odontoiatriche, alimentazione e benessere, fisioterapia e riabilitazione, attività sportive, terme e centri benessere) e previdenza complementare. Inoltre, i genitori con figli a carico avranno la possibilità di estendere l’utilizzo del credito per acquistare buoni spesa o scegliere il rimborso per bollette di acqua, luce e gas. L’azienda e le organizzazioni sindacali esprimono congiuntamente piena soddisfazione per i risultati conseguiti, ponendo al centro l’attenzione e la tutela delle persone, l’importanza dei legami sociali e riconoscono il ruolo strategico di consolidate e proficue relazioni industriali.
(ITALPRESS).
– Foto: ufficio stampa Ferrero –

Loading