Casini “Il problema finanziario è la priorità”

Condividi
Tempo di Lettura: 2 minuti

ROMA (ITALPRESS) – “Il primo problema è finanziario. C’è una questione ancora legata al periodo post pandemia: la priorità è aiutare le squadre a mettere a posto i conti”. Lorenzo Casini, presidente della Lega Serie A, traccia una roadmap delle prossime settimane nel suo intervento a “Radio anch’io sport” su Rai Radio 1 e fissa gli obiettivi principali. “Il tema fiscale è il più urgente, servono forme di rateizzazione per le tasse – rimarca Casini – Poi occorrono interventi mirati all’interno del nostro mondo, per esempio sui salari: ci sono alcuni club che ancora spendono oltre il 90% del proprio fatturato. E ancora c’è il tema degli stadi: abbiamo fatto interventi immediati, penso al consumo energetico, riducendo le ore di utilizzo delle luci. Meno partite in notturna Il consumo energetico legato alla partita oggi è identico di giorno e di notte perchè le tecnologie che usiamo, dalla Var alla goal-line, richiedono un’illuminazione del campo tale da evitare la presenza di ombre o comunque non perfette condizioni di luce”.
Per il presidente della Lega Serie A è fondamentale anche “evitare il più possibile polemiche o dubbi su interventi di gioco. Stiamo lavorando per accelerare l’introduzione del fuorigioco semiautomatico in Serie A – ha spiegato Casini – Sappiamo che non sarà la soluzione di tutti i problemi e non potrà correggere eventuali errori di valutazione umana, ma è indubbio che si tratterebbe di un’ulteriore miglioria”. Altro importante tema sul tavolo è quello della riforma dei campionati. “La questione delle troppe partite esiste. Ridurre il numero di squadre come soluzione? In Lega ci sono idee diverse, è comunque un tema da affrontare con Serie B e Lega Pro e sicuramente verrà trattato con la federazione. E’ una cosa che si sta valutando”, ha spiegato Casini tornando a fare una riflessione sul tema della Superlega: “Le tempistiche e le modalità non sono state condivisibili, ma le ragioni vanno esaminate con attenzione, al di là della questione giuridica”, ha sottolineato il presidente della Lega Serie A.
Infine una riflessione sul rapporto tra Federcalcio e Lega Serie A. “Malagò chiede un dialogo maggiore? Abbiamo sempre risposto presente alle chiamate del presidente del Coni e lo faremo anche stavolta – ha dichiarato Casini – I rapporti tra Figc e Lega sono sempre stati altalenanti e burrascosi nella storia del calcio italiano, non mi pare di aver riscontrato una conflittualità particolarmente accesa in questo periodo. Io comunque ho sempre avuto un ottimo rapporto con il presidente Gravina: l’obiettivo è migliorare il calcio, poi è chiaro che ci possano essere temi sui quali non si è d’accordo, come sui tempi di introduzione dell’indice di liquidità”.
– Foto Image –
(ITALPRESS).


 110 Visualizzazioni