Calcio, sfida ai rigori tra country manager Grenke e l’azzurra Rosucci

Condividi

Tempo di Lettura: < 1 minuto MILANO (ITALPRESS) – Sul terrazzo di un’azienda con vista Bosco Verticale a Milano si svolge un’insolita sfida ai calci di rigore. Da un lato Aurelio Agnusdei, Country manager di Grenke Italia (che si occupa di noleggio di beni strumentali e servizi per le pmi), da giovane portiere e di fede interista. Dall’altro Martina Rosucci, centrocampista […]

Loading

Condividi
Tempo di Lettura: < 1 minuto

MILANO (ITALPRESS) – Sul terrazzo di un’azienda con vista Bosco Verticale a Milano si svolge un’insolita sfida ai calci di rigore. Da un lato Aurelio Agnusdei, Country manager di Grenke Italia (che si occupa di noleggio di beni strumentali e servizi per le pmi), da giovane portiere e di fede interista. Dall’altro Martina Rosucci, centrocampista della nazionale italiana di calcio femminile e della Juventus. L’occasione della sfida è la presentazione della squadra di calcio femminile dell’Accademia Milano Calcio, movimento che Agnusdei sostiene da 8 anni fino alla creazione di una società autonoma iscritta quest’anno al campionato di Promozione A, dov’è prima in classifica.
E’ l’unica squadra di ragazze milanesi oltre alle blasonate Inter e Milan che giocano in serie A.
Per la cronaca Agnusdei para il rigore del capitano dell’Accademia Milano Calcio Silvia Cantoni su “assist” della Rosucci. La società milanese del presidente Simona Ladislao e del mister Luca Garaffoni ha anche un settore giovanile maschile ma unico caso in caso in Italia la prima squadra è quella femminile.


– Foto Grenke –

(ITALPRESS).

Loading