AIL Palermo-Trapani festeggia 30 anni con spettacolo al Teatro Biondo

Condividi

Tempo di Lettura: < 1 minuto PALERMO (ITALPRESS) – Nata 30 anni fa nei locali angusti di un vecchio reparto di ematologia, l’associazione Ail Palermo-Trapani ha consentito di imprimere una svolta nella cura e nell’assistenza dei malati di leucemia, linfomi e mielomi. Ha interpretato un senso civico del volontariato, che è impegno e testimonianza. Ha formato generazioni di volontari capaci di […]

Loading

Condividi
Tempo di Lettura: < 1 minuto

PALERMO (ITALPRESS) – Nata 30 anni fa nei locali angusti di un vecchio reparto di ematologia, l’associazione Ail Palermo-Trapani ha consentito di imprimere una svolta nella cura e nell’assistenza dei malati di leucemia, linfomi e mielomi. Ha interpretato un senso civico del volontariato, che è impegno e testimonianza. Ha formato generazioni di volontari capaci di svolgere il loro impegno con coraggio e discrezione, consapevoli di dovere tenere per mano la sofferenza e alleviarla senza invadenza, con amore e professionalità. Ma accanto a questo metodo, c’è la storia di tante battaglie che hanno cambiato il volto dell’ematologia a Palermo, con l’introduzione di terapie all’avanguardia, laboratori, centri di ricerca, servizi per i malati. In occasione dei trent’anni di vita associativa, Ail Palermo-Trapani invita la cittadinanza a una serata di memoria e impegno con lo spettacolo di Salvo Piparo “Carion” al Teatro Biondo di Palermo, mercoledì, 22 maggio, alle 21 con il Circo Opificio, Ernesto Maria Ponte e il Coro Polifonico della Polizia di Stato sezione di Palermo, musiche originali di Michele Piccione, introduce Alessandra Turrisi. In questa speciale serata, vigilia dell’anniversario della strage di Capaci, sarà rappresentata “la perdita dell’innocenza dei giovani palermitani”, in un nuovo adattamento che coniugherà l’impegno civile e lotta ai tumori del sangue.


Foto: ufficion stampa AIL Palermo – Trapani

(ITALPRESS).

Loading