In Portogallo il Governo paga i cittadini 5 centesimi per ogni bottiglia di plastica restituita

Per incentivare la raccolta della plastica e raggiungere nuovi, ambiziosi, obiettivi ambientali, il Ministero dell’Ambiente portoghese con un decreto ha deciso di premiare i cittadini che restituiscono le bottiglie di plastica in PET. Per ogni bottiglia restituita, con una capacità maggiore di mezzo litro, il valore del buono corrispondente sarà di 5 centesimi e di 2 centesimi per le bottiglie più piccole. Una sorta di buon vecchio vuoto a rendere fatto però con gli imballaggi di plastica e incentivato direttamente dal Governo.

I buoni sconto, il cui valore dipenderà quindi dal numero di bottiglie restituite, verranno consegnati ai consumatori prima della fine dell’anno. Ma questa è solo l’ultima di una serie di iniziative promosse dal governo portoghese per ridurre il consumo di plastica, tempo fa aveva infatti preso di mira le cannucce, le borse della spesa e altri oggetti di largo consumo realizzati con questo materiale.

Questa volta però la politica adottata è diversa perché va a premiare il consumatore, nella speranza che porti risultati importanti. Come premesso, il governo non regalerà denaro in contanti, ma buoni sconto di valore equivalente, da utilizzare durante gli acquisti o per partecipare a lotterie e donazioni.

In generale le buone pratiche di matrice ecologica sono al centro dell’attenzione dell’attuale governo, che si è impegnato fra le altre cose a sostituire le auto governative con vetture elettriche, e che prevede nell’immediato futuro un aumento delle tasse sui prodotti più inquinanti. Insomma, un esempio da seguire, di cui l’Europa, sempre più sensibile sull’argomento visti i preoccupanti dati sull’inquinamento da plastica, sarà sicuramente orgogliosa.

Condividi