Tornano le indagini di Lolita Lobosco su Rai 1

Condividi

Tempo di Lettura: 3 minuti ROMA (ITALPRESS) – Al via la terza stagione della serie tv “Le indagini di Lolita Lobosco”, da lunedì 4 marzo su Rai 1.Quattro serate in cui Lolita, vicequestore a Bari, amata protagonista della serie, sarà impegnata in nuove indagini mentre un incontro inaspettato proverà a farle cambiare idea sull’amore, dopo i fallimenti sentimentali delle sue […]

Loading

Condividi
Tempo di Lettura: 3 minuti

ROMA (ITALPRESS) – Al via la terza stagione della serie tv “Le indagini di Lolita Lobosco”, da lunedì 4 marzo su Rai 1.
Quattro serate in cui Lolita, vicequestore a Bari, amata protagonista della serie, sarà impegnata in nuove indagini mentre un incontro inaspettato proverà a farle cambiare idea sull’amore, dopo i fallimenti sentimentali delle sue ultime relazioni.
“Lolita probabilmente è la più iconica delle nostre donne investigatrici e protagoniste, è amatissima”, ha detto Maria Pia Ammirati, direttrice di Rai Fiction, nella conferenza stampa di presentazione, sottolineando il successo della serie. “E’ la prima serie della Top20 di tutta la serialità italiana”, ha affermato.
Nei panni di Lolita Lobosco c’è Luisa Ranieri. “La sfida di questo personaggio è che – ha evidenziato l’attrice – è una donna ruvida ma allo stesso tempo accogliente. E’ radicata nelle sue radici però è proiettata nel futuro. Un personaggio alla ricerca di qualcosa di nuovo, mai statico”.
Nella terza stagione, continuano quindi le indagini di Lolita, a capo di una squadra di soli uomini. “Con gli uomini – ha spiegato Ranieri – ha sempre un rapporto di distanza, li guarda sempre un pò come se li dovesse mettere a posto. Invece con il femminile ha un rapporto di solidarietà”.
Alla regia Renato De Maria che ha iniziato a lavorare nella serie proprio con la terza stagione. “Renato entra dopo due stagioni firmate da un altro regista”, ha spiegato la direttrice di Rai Fiction Maria Pia Ammirati. “E’ riuscito a cogliere – ha continuato – i temi portanti di questa fiction. C’è tutto dentro. Lolita è quasi il post-poliziottesco di antica memoria”. Adesso la terza stagione, che è come una ripartenza. “Quest’anno – ha spiegato Ammirati – ricominciamo quasi da zero perchè abbiamo chiuso una fase di Lolita e ne apriamo una nuova. Ci sono moltissime novità. Questa è una stagione matura”.
Per il regista Renato De Maria all’inizio “non è stato facile”. “Prima di cominciare a lavorare avevo molti timori – ha spiegato – perchè prendevo in mano una serie molto bella, che aveva funzionato molto bene e tutti avevano il terrore che la rovinassi. La cosa più interessante è stato il lavoro con gli attori. E’ molto bello lavorare con un cast straordinario. Luisa è una protagonista forte e quando hai una leader così importante davanti alla macchina da presa tutto viene più facile. La scrittura serviva molto bene gli attori e c’è un cast fantastico”, ha aggiunto.
Nel cast, tra gli altri, anche Giovanni Ludeno, Jacopo Cullin, Bianca Nappi, Giulia Fiume e Daniele Pecci, che interpreta Leon, un nuovo personaggio inserito proprio nella terza stagione. “E’ stata una bellissima esperienza – ha evidenziato Pecci – entrare in questa famiglia già consolidata di attori bravi, molti dei quali già conosco. Poi ho trovato Bari che non vedevo da qualche anno, non ci avevo mai girato e ho trovato una città meravigliosa”.
Il capoluogo pugliese, infatti, fa da sfondo alle vicende di Lolita. “La Puglia è una regione che conosco molto bene – ha detto De Maria -, ci ho girato quattro film. E’ una terra che può essere definita come la nostra Los Angeles perchè c’è sempre una luce straordinaria e un tempo meraviglioso, hai a disposizione scenari marittimi e di campagna eccezionali e interni cittadini di grande impatto visivo. E’ una terra cinematografica di per sè – ha aggiunto il regista – e ci sono professionalità ormai cresciute che offrono la possibilità di lavorare al meglio”.
La serie, liberamente tratta dai racconti di Gabriella Genisi, è prodotta da Angelo Barbagallo per Bibi Film Tv e Luca Zingaretti per Zocotoco in collaborazione con Rai Fiction e sarà trasmessa a partire dal 4 marzo alle ore 21.25 in prima visione su Rai 1.
-foto Agenzia Fotogramma-
(ITALPRESS).


Loading

Lascia un commento