Tiscali Italia approda nel Metaverso insieme a EY come tech provider

Condividi

Tempo di Lettura: 3 minuti ROMA (ITALPRESS) – Realizzare un ambiente virtuale per gli utenti di Tiscali, organizzato in tre diverse aree personalizzate in base all’obiettivo e alla funzione: dalla componente esperienziale, alla fruizione di contenuti fino all’acquisto di beni e servizi, il tutto in modalità altamente immersiva. E’ il progetto Tiscali Campus nel Metaverso, con il supporto di EY […]

Loading

Condividi
Tempo di Lettura: 3 minuti

ROMA (ITALPRESS) – Realizzare un ambiente virtuale per gli utenti di Tiscali, organizzato in tre diverse aree personalizzate in base all’obiettivo e alla funzione: dalla componente esperienziale, alla fruizione di contenuti fino all’acquisto di beni e servizi, il tutto in modalità altamente immersiva. E’ il progetto Tiscali Campus nel Metaverso, con il supporto di EY in qualità di tech provide, presentato stamane a Roma. Si tratta di un progetto in cui virtualità non è quindi sinonimo di astrazione, perchè i livelli e le dimensioni di creazione di valore si ampliano e moltiplicano rispetto ai modelli di business tradizionali. Il gruppo, ormai una Media Company multipiattaforma e multiaccesso, con Tiscali Metaverso si candida a diventare uno dei pionieri del Metaverso nel settore telco italiano. Veesible è la prima concessionaria in Italia a proporre un sistema di raccolta organica di investimenti pubblicitari sul metaverso, e Tiscali è la prima telco a concepire un ambiente sul Metaverso che riproduce le linee di business del gruppo: fruizione di contenuti, Interazione tra membri della Community, advertising integrata multicanale e vendita di servizi di connettività e non solo. Lo spazio esterno del Campus del Metaverso si ispira al Campus fisico di Tiscali a Cagliari, con una contaminazione fisico-digitale che riproduce alberi e grandi aree verdi. Più in dettaglio, l’ambiente virtuale sarà costituito da: un auditorium per eventi, con un foyer arricchito da uno stand Tiscali per l’esposizione di offerte commerciali e una sala conferenze in cui organizzare eventi; uno shopping mall virtuale, con stand brandizzati in cui saranno presenti modelli 3D di prodotti e link al portale web di Tiscali Shopping; delle content islands, evocative rispetto all’essenza isolana del Campus dedicate a contenuti che rispecchiano le diverse aree tematiche della syndication di Tiscali. Tiscali conferma quindi la sua vocazione all’innovazione e fa un ulteriore passo nella direzione della Syndication: crea ed espande il suo ecosistema multicanale aperto che ingloba i contenuti delle properties digitali del gruppo e i contributi di partners esterni. “Quando presentammo le strategie della divisione Media&Tech di Tiscali, mi fu fatta la domanda se avremmo considerato anche il Metaverso, come ulteriore ambito di espansione e sperimentazione. Questo evento è la risposta. Abbiamo una direzione obbligata, che ci connota da sempre: l’innovazione. Siamo già oggi tra i primi dieci ecosistemi web in Italia in termini di numero di accessi, ma vogliamo proseguire il nostro percorso di diversificazione multicanale e multimediale. Significa estendere l’offerta di contenuti, inglobare mondi e interessi, diversificare le esperienze di accesso e fruizione, qualificare partnerships sempre più integrate. In sintesi, creare valore.”, ha dichiarato Francesco Sortino, direttore Media&Tech di Tiscali Italia. “Il Metaverso Tiscali rappresenta un importante tassello del mosaico che la nostra azienda sta creando. Tiscali è oggi partner tecnologico e provider di soluzioni innovative in diversi progetti di rilievo strategico nazionale. In questo contesto, la mission della divisione Business Innovation & Future Communities è ricercare, orchestrare e valorizzare le tecnologie emergenti, sviluppando servizi innovativi ad alto valore aggiunto in grado di accelerare la trasformazione digitale delle comunità del futuro. Crediamo fortemente che questo spazio virtuale, così come il 5G, la Blockchain, l’Intelligenza Artificiale e le tecnologie del domani, sarà in grado di abilitare paradigmi di nuova generazione, rafforzando il posizionamento disruptive di Tiscali nell’ecosistema industriale italiano”, ha sottolineato Daniele Righi, Direttore Business Innovation & Future Communities di Tiscali Italia. Giuseppe Perrone, Partner EY, Italy Innovation Consulting Leader, ha sottolineato l’orgoglio di “essere parte di questo progetto come provider tecnologico, accompagnando una delle maggiori realtà italiane del settore Telco verso un nuovo paradigma, che è quello della rivoluzione portata avanti dal Web 3.0, con la realtà virtuale e aumentata. Tale framework consentirà alle aziende di creare sempre più servizi personalizzati e mirati alle esigenze di nuovi target come la GenZ, e allo stesso tempo ridisegnare le relazioni di partnership all’interno di ecosistemi sempre più connessi. Da sempre EY affianca le aziende che vogliono innovare il proprio modello di business, e lo fa anche ridisegnando le nuove relazioni digitali. Blockchain, Virtual Relity, AI, Augmented reality, sono solo alcune delle tecnologie emergenti che proiettano oggi le aziende in questa nuova dimensione basata su immersività, trasparenza e automazione per disegnare un mondo più digitale ed etico”, ha concluso.(ITALPRESS).


Foto: Xb1

Loading