Sigarette di contrabbando provenienti dal Nord Africa, arresti e sequestri

Condividi
Tempo di Lettura: < 1 minuto

TRAPANI (ITALPRESS) – Le Fiamme gialle del Comando provinciale di Palermo, insieme ai colleghi del Reparto Operativo Aeronavale, hanno proceduto all’arresto di tre cittadini italiani e al sequestro di 4 tonnellate di tabacchi lavorati esteri, nonchè dell’imbarcazione utilizzata per il trasporto.
L’intervento ha interessato il tratto di mare prospiciente le coste del trapanese, in particolare il litorale di Marsala.
Le pattuglie di finanzieri del Nucleo di polizia economico-finanziario di Palermo in servizio di perlustrazione sul territorio hanno notato la partenza di una barca da diporto dalle acque trapanesi, che prendeva il largo ad un orario anomalo per la tipologia di imbarcazione. Poche ore più tardi, la barca faceva rientro a forte velocità verso la costa, seguendo una rotta utilizzata in altre occasioni per attività di contrabbando. Così è stata abbordata dai finanzieri e condotta in sicurezza nel porto di Mazara del Vallo. Nel corso dei controlli sono state trovate 4 tonnellate di sigarette di contrabbando, di diverse marche, oggetto di illecita importazione dal Nord-Africa. La merce, destinata a rifornire il mercato siciliano, avrebbe fruttato, al dettaglio, secondo una stima degli investigatori, introiti per oltre 600 mila euro.
I tre membri dell’equipaggio sono stati accompagnati presso la casa circondariale di Trapani, a disposizione dell’autorità giudiziaria di Marsala, territorialmente competente, che ha convalidato l’arresto. Due degli arrestati sono risultati beneficiari del reddito di cittadinanza, che è stato immediatamente sospeso, così come previsto dalla normativa vigente.
credit photo agenziafotogramma.it


(ITALPRESS).

Loading