Scommesse, Abodi “Con carta doveri niente più alibi”

Condividi

Tempo di Lettura: < 1 minuto “C’e’ un’idea concreta e arrivera’ in tempi brevi”.

Loading

Condividi
Tempo di Lettura: < 1 minuto

ROMA (ITALPRESS) – “C’è un’idea concreta e arriverà in tempi brevi. Questa esperienza di Caivano ci dimostra che dal momento in cui si dichiarano le cose a quelle in cui si realizzano il tempo deve essere breve. E’ più facile costruire una carta dei doveri che realizzare un impianto e voi vedrete nel prossimo mese questo documento uscire affinchè non ci siano più alibi”. Così il ministro per lo sport e per i giovani, Andrea Abodi, ha commentato la carta dei doveri proposta in risposta al caso scommesse a margine della presentazione di riqualificazione e ristrutturazione del centro sportivo di Caivano. Commentando le parole di Gravina, in risposta a chi chiede le sue dimissioni, con il numero uno della Figc che ha sottolineato come l’autonomia va rispettata per mantenere la democrazia, il ministro ha replicato: “L’autonomia è un presupposto al quale teniamo tutti e che cercheremo di preservare. Non è un privilegio. E’ un fattore di salute dello sport, con il presupposto che la politica indubbiamente si preoccupi dello sport, perchè anche noi abbiamo risposte da dare. C’è un ciclo quadriennale che si esaurisce il prossimo anno ed è quello il luogo dove tendenzialmente si confronteranno le posizioni sportive e dove la politica sportiva farà la sua parte”, conclude Abodi.
– foto Image –
(ITALPRESS).


Loading