Nero e magenta nella seconda maglia del Palermo, striscia azzurro-City nella terza

Condividi

Tempo di Lettura: 2 minuti PALERMO (ITALPRESS) – Puma e il Palermo presentano la seconda e la terza maglia per la prossima stagione 2023/24. Il nuovo Away kit è un’ode alla modernità: la base nera, arricchita da un elegante pattern geometrico tono su tono, fa spiccare un inedito magenta fluo, portando il classico rosa al massimo della sua potenza aggressiva, […]

Loading

Condividi
Tempo di Lettura: 2 minuti

PALERMO (ITALPRESS) – Puma e il Palermo presentano la seconda e la terza maglia per la prossima stagione 2023/24.
Il nuovo Away kit è un’ode alla modernità: la base nera, arricchita da un elegante pattern geometrico tono su tono, fa spiccare un inedito magenta fluo, portando il classico rosa al massimo della sua potenza aggressiva, come neon luminosi nel buio. Il collo a “V” richiama gli angoli geometrici in chiaro-scuro intervallati da sottilissime righe magenta orizzontali. I dettagli fluo spiccano anche sugli shots neri, che riflettono i calzettoni magenta con dettagli neri, in un affascinante gioco di contrasti di colori forti.
Il nuovo Third Kit si presenta a base bianca come da tradizione. Ma con una novità assoluta nella storia del Palermo: una fascia sfaccettata che taglia in obliquo il petto della maglia con diverse sfumature di celeste, creando un’idea di dinamismo e forme in movimento. Accanto alla dominante celeste, che riprende i colori istituzionali del City Football Group, il rosa e nero arricchiscono il kit con dettagli e accenti cromatici, come nel colletto tondo, negli angoli della maglia e degli shorts, nei loghi e nel lettering.
Completa i design dei due kit l’immancabile motto #siamoaquile nel retro del collo.


 

Il lancio è accompagnato da un video diretto da Riccardo Lupo e Nicola Bettoni che raccontano il motto della campagna “Together As One” con frammenti di storie di tifosi che si preparano alla partita nelle loro vite quotidiane, nei loro spazi di città. Storie che si intrecciano tra loro e con quelle dei giocatori che – anche loro – si preparano da atleti alla partita. I gesti e le espressioni di giocatori e tifosi si mischiano e si sovrappongono in un gioco di richiami gli uni agli altri: le urla, le maglie indossate, i riti (religiosi e scaramantici). Tutto converge nell’attimo prima della partita quando i tifosi (ognuno con la propria storia) si ritrovano tutti insieme all’ingresso dello stadio e i giocatori (anche loro ognuno con la propria storia) si ritrovano come un’unica squadra nello spogliatoio. Il messaggio finale – Together as One – celebra quindi l’unione a più livelli: i singoli tifosi che diventano un’unica tifoseria, i singoli giocatori che diventano un’unica squadra, giocatori e tifosi che diventano una cosa sola: il Palermo.

– foto: ufficio stampa Palermo F.C.
(ITALPRESS).

Loading