Narrow House: la casa più stretta del mondo è un’attrazione turistica imperdibile

Condividi

Tempo di Lettura: 2 minuti

Loading

Condividi
Tempo di Lettura: 2 minuti

Ci mettiamo in viaggio per tantissimi motivi, lo facciamo per esplorare il mondo che abitiamo e le sue meraviglie, quelle naturali, artistiche, storiche e architettoniche. Lo facciamo anche per vivere e condividere esperienze straordinarie e per toccare con mano la cultura e le tradizioni di popoli lontani. Certo è che mai avremmo immaginato di farlo per visitare una casa.

Ma quella in Normandia non è una casa qualsiasi, ma la più stretta del mondo. Un primato sicuramente insolito e bizzarro che ha trasformato l’edificio realizzato da Erwin Wurm in una vera e propria attrazione turistica. Il motivo? Si tratta di un vero e proprio capolavoro artistico, un gioiello in miniatura che ha conquistato l’interesse della critica e anche quello dei viaggiatori.

Con le sue piccole dimensioni – 7x13x16 metri – Narrow House – questo il suo nome – viene ogni giorno raggiunta, contemplata e fotografata da avventurieri provenienti da ogni parte del mondo. Ecco dove si trova e come visitarla.

Narrow House: benvenuti nella casa più stretta del mondo

Fate spazio nella vostra travel wish list: c’è un nuovo luogo da raggiungere e si chiama Square Claude Érignac. Ci troviamo in Normandia, e più precisamente a Le Havre, nel comune francese situato sulla riva destra dell’estuario della Senna.

Anche se lontana dai sentieri più battuti dal turismo di massa, questa città sa sorprendere come poche. Non solo per le sue dimensioni e i suoi abitanti, che la rendono la prima città della Normandia, ma anche per il centro urbano, ricostruito da Auguste Perret, che è stato inserito dal 2005 nella lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco.

Se questi motivi non dovessero bastarvi per raggiungere Le Havre, allora segnaliamo Narrow House, un’attrazione turistica unica e uguale a nessun’altra che, da sola, merita l’intero viaggio. La casa più stretta del mondo, opera d’arte che porta la firma di Erwin Wurm, ha infatti ridefinito l’aspetto della piazza Claude Érignac. Un’installazione visitabile, ma poco abitabile, per le dimensioni, le fattezze e i dettagli ha accolto l’attenzione di appassionati d’arte e viaggiatori provenienti da ogni dove.

Narrow House, gli interni della casa più stretta del mondo

Fonte: Kai Pilger / Alamy / IPA

Narrow House, gli interni della casa più stretta del mondo

Come visitare la casa stretta di Erwin Wurm

È visitabile, la casa più stretta del mondo, e questo basta per raggiungere Le Havre. L’installazione di Erwin Wurm, come anticipato, fa da cornice alla piazza Claude Érignac diventandone attrazione turistica aperta al pubblico dal 24 giugno del 2022.

Sono le sue dimensioni a parlare per lei: Narrow House, infatti, misura solo 7x13x16 metri e spicca, non certo per maestosità, all’interno di un giardino alberato che la circonda. Ma a differenza di quanto si può pensare non è solo un involucro vuoto, perché i suoi interni sono a disposizione dei più curiosi.

Sono piccoli, stretti e quasi claustrofobici ma sapientemente pensati gli arredamenti della Narrow House. Non aspettatevi, certo, mobili tradizionali perché quelli presenti negli ambienti della casa più stretta del mondo sono quasi surreali. Così come lo sono le pareti delle stanze che si restringono e si allargano invitando i visitatori a ripensare agli spazi e a dialogare, in maniera inedita, con loro.

Erwin Wurm ha prodotto negli anni diversi modelli di questa casa, ispirati tutte alla sua dimora d’infanzia seppur reinterpretata in maniera surreale e visionaria, uno tra i quali è stato anche in Italia, a Venezia, in occasione della Biennale del 2011. Ma adesso, Narrow House è diventata un’installazione permanente, nonché una tappa obbligata per tutti coloro che viaggiano in Normandia.

Narrow House, la casa più stretta del mondo a Venezia

Fonte: Getty Images

Narrow House, la casa più stretta del mondo a Venezia

Loading