MyChange, la piattaforma per la certificazione SDG User

Condividi
Tempo di Lettura: 3 minuti

teamwork

Oggi più che mai la formazione in azienda è fondamentale per affrontare con maggiore competenza e con maggiore consapevolezza i continui cambiamenti in atto in tema di sostenibilità e di transazione energetica e digitale. MyChange è la piattaforma di apprendimento e formazione digitale creata appositamente da Eni per sensibilizzare le figure professionali sui temi della sostenibilità, intesa non soltanto in termini ecologici ma anche sociali, culturali ed economici. Eni, sin dai tempi di Enrico Mattei, ha sempre riconosciuto alle risorse umane e alle persone, che formano il fulcro di un’azienda, un ruolo fondamentale nello sviluppo e nel suo successo dell’azienda stessa.


MyChange è un ambiente digitale creato da Eni Corporate University, che offre una reale, concreta e competente formazione basata sugli SDGs per creare le figure professionali del futuro.

Qual è l’obiettivo della piattaforma digitale MyChange?

I programmi di formazione digitale di MyChange sono realizzati da esperti del mondo Eni e da competenti e accreditate figure esterne: l’obiettivo che questi percorsi formativi si prefiggono, infatti, è quello di mettere al centro la risorsa e di utilizzare metodologie innovative di apprendimento finalizzate a rafforzare e sviluppare, in modo coerente e concreto, le competenze in materia di sostenibilità delle figure professionali di oggi e di domani. Il valore della formazione è davvero fondamentale per garantire lo sviluppo di competenze tecniche e manageriali e per diffondere determinati valori utili a promuovere la sostenibilità a 360°.

I percorsi della piattaforma MyChange e la certificazione SDG User, che si può conseguire con 10 ore di formazione, hanno l’obiettivo di sostenere al meglio l’evoluzione delle competenze richieste dal nuovo mondo del lavoro, dai nuovi obiettivi di business e dall’evoluzione della società e del mercato del lavoro sia a livello organizzativo sia a livello digitale e culturale.

MyChange si propone di offrire una formazione che si aggiorna costantemente, una formazione in grado di creare stimoli al passo con i nuovi scenari di mercato e con le ultime tendenze digitali.

La formazione dei percorsi di MyChange

I percorsi di formazione di MyChange offrono diverse opportunità di apprendimento professionale e assolutamente di facile fruizione. Nata durante il periodo del lockdown, la piattaforma MyChange di Eni ha saputo fare di necessità virtù e, invece di abbandonare i percorsi di formazione digitale, li ha perfezionati, evoluti e completati in modo da offrire un ambiente interattivo e dinamico e dei percorsi di conoscenza e apprendimento di semplice fruizione.

Docenti interni della Eni Corporate University e professionisti esterni di vari ambiti lavorativi collaborano attivamente per diffondere una cultura orientata alla condivisione del know-how, alla valorizzazione delle esperienze e all’approfondimento dei concetti base del knowledge management.

La certificazione SDG e i 17 goals dell’Agenda 2023

È proprio grazie alla piattaforma MyChange che è possibile conseguire la certificazione SDG, riconosciuta a livello internazionale e indispensabile per trovarsi al passo con i 17 goals dell’Agenda 2023.

Sconfiggere la povertà, ridurre la fame nel mondo, incrementare la salute e il benessere della società, favorire la diffusione di un’istruzione di qualità, agevolare la presenza di acqua ed energia pulita, di un lavoro dignitoso per tutti e ridurre al meglio le disuguaglianze economiche, sociali e culturali sono solo alcuni degli obiettivi prefissati dall’Agenda 2030 e sottoscritti da tutti i 193 Paesi membri delle Nazioni Unite sin dal 2015.

I percorsi formativi incentivati da MyChange e la certificazione SDG User sono la base per lo sviluppo di tecniche e metodi innovativi finalizzati al perseguimento di tali goals. Sostenibilità non vuol dire solo rispetto dell’ambiente e adozioni di comportamenti ecologici e green, ma vuol dire anche favorire la transazione digitale nelle attività aziendali e culturali, favorire la transazione energetica e mettere al primo posto il ruolo della figura umana in un’azienda.

Loading

Lascia un commento