Maltempo, Musumeci “Finora mille evacuati, ripensare gestione idrica”

Condividi

Tempo di Lettura: < 1 minuto ROMA (ITALPRESS) – “Speriamo che nelle prossime ore la quantità di pioggia possa gradualmente attenuarsi, nel frattempo bisogna procedere con le evacuazioni preventive liberando tutti gli edifici nei piani bassi. Finora abbiamo 1.000 persone già evacuate”. Lo ha detto il ministro della Protezione Civile, Nello Musumeci, a “Stasera Italia” su Retequattro. “E’ difficile” dare un […]

Loading

Condividi
Tempo di Lettura: < 1 minuto

ROMA (ITALPRESS) – “Speriamo che nelle prossime ore la quantità di pioggia possa gradualmente attenuarsi, nel frattempo bisogna procedere con le evacuazioni preventive liberando tutti gli edifici nei piani bassi. Finora abbiamo 1.000 persone già evacuate”. Lo ha detto il ministro della Protezione Civile, Nello Musumeci, a “Stasera Italia” su Retequattro. “E’ difficile” dare un numero preciso, “perchè la situazione è controllata dai sindaci”, però “non bisogna aspettare l’esodazione, bisogna procedere già nelle prossime ore”, ha aggiunto. “Abbiamo messo in allerta il sistema della protezione: due plotoni dell’esercito sono pronti da Bologna a raggiungere qualunque località in qualunque ora della notte e 200 vigili del fuoco in più sono stati convocati proprio per poter contribuire a collaborare con il personale dei distaccamenti effettivi e volontari”, ha spiegato. Secondo il ministro “occorre un approccio diverso per il governo delle acque e ripensare la gestione idrica. Questo è il grande impegno di fronte al quale si trova il governo nazionale”, ma “dobbiamo dire con franchezza che le infrastrutture idrauliche, per la loro stessa natura, richiedono particolare tempo per essere realizzate. Negli ultimi anni è mancata una programmazione a monte, ma vediamo intanto di gestire l’emergenza”, ha concluso.
(ITALPRESS).
-foto agenziafotogramma.it-


Loading