Grand Prix Spada, ventiquattro azzurri sulle pedane di Budapest

Condividi

Tempo di Lettura: < 1 minuto In Ungheria weekend di gare per il Gp Fie, domenica le fasi finali

Loading

Condividi
Tempo di Lettura: < 1 minuto

ROMA (ITALPRESS) – Nel weekend tra il 10 e il 12 marzo andrà in scena a Budapest la prova del Grand Prix di spada maschile e femminile. Primi due giorni per le fasi dedicate alle qualificazioni e poi il gran finale di domenica con i tabelloni principali da 64 di entrambe le competizioni. Come sempre per i GP Fie, si disputeranno solo le gare individuali. Sono 24 in tutto gli azzurri del ct Dario Chiadò attesi sulle pedane magiare, equamente divisi tra uomini e donne. Venerdì 10, a partire dalle 8.30, inizia la fase di qualificazione maschile. Sono sei i convocati per la trasferta in Ungheria: Gabriele Cimini, Valerio Cuomo, Davide Di Veroli, Enrico Garozzo, Andrea Santarelli e Federico Vismara. A loro si uniscono gli autorizzati Filippo Armaleo, Gianpaolo Buzzacchino, Luca Diliberto, Giulio Gaetani, Giacomo Paolini ed Enrico Piatti.
Sabato 11 prende il via la fase a giorni per la qualificazione al tabellone da 64 di domenica. Anche per la gara femminile sono sei le convocate: Rossella Fiamingo, Alessandra Bozza, Federica Isola, Mara Navarria, Giulia Rizzi e Alberta Santuccio. Altre sei azzurre sono state autorizzate a partecipare: Eleonora De Marchi, Nicol Foietta, Sara Maria Kowalczyk, Roberta Marzani, Alessia Pizzini e Gaia Traditi.
Domenica la giornata clou, con le fasi finali.
La delegazione della spada azzurra a Budapest vedrà la presenza del responsabile d’arma Dario Chiadò e dei maestri Alessandro Bossalini, Andrea Candiani, Enrico Di Ciolo e Giacomo Falcini. Presente anche per lo staff medico il fisioterapista Maurizio Iaschi.
– Foto ufficio stampa Federscherma –
(ITALPRESS).


Loading