Golfo dei Poeti: la caletta esotica e segreta che ti farà innamorare

Condividi
Tempo di Lettura: 2 minuti

L’Italia è un Paese meraviglioso che non smette mai di stupire. Lo fa con il sole che illumina il mare cristallino, le coste e tutto ciò che c’è intorno, lo fa con i parchi naturali, con i gioielli architettonici e con tutti quei monumenti che migliaia di turisti vengono a visitare ogni anno.


Eppure, anche quando crediamo di conoscere bene il nostro stivale, ecco che lui ci riserva nuove e straordinarie sorprese. Luoghi da un fascino così indescrivibile che restituiscono la sensazione di trovarci dall’altra parte del mondo, come quella caletta nascosta e segreta, dal sapore esotico, che si trova nel Golfo dei Poeti.

Per scoprirla dobbiamo recarci a Lerici, in provincia di La Spezia, in un luogo sospeso tra cielo e mare. Una destinazione già conosciuta ai viaggiatori di tutto il mondo per quel suo connubio perfetto tra mare, natura e cultura. Ed è proprio qui, tra le spiagge affollate d’estate e gli scorci meravigliosi godibili tutto l’anno che si trova una baia che vi lascerà senza fiato.

Caletta Lerici

Caletta Lerici

La Caletta di Lerici

È una spiaggia selvaggia, suggestiva e poco frequentata quella che si apre davanti agli occhi dei visitatori, quella che per forme e colori sembra ricordare gli angoli esotici che abbiamo immortalato durante i viaggi fatti dall’altra parte del mondo.

Una caletta che si concede solo ed esclusivamente ai più avventurosi come se fosse un tesoro prezioso da trovare dopo una lunghissima caccia. Sono gli abitanti liguri i guardiani di questo gioiello, sono loro a preservare la posizione geografica e a trasmetterla agli esploratori, così che la bellezza autentica e selvaggia di questa spiaggia segreta possa rimanere tale.

Conosciuta anche come Cala Maramozza o Caletta di Levante, questa pittoresca e piccola spiaggia sabbiosa si trova nel tratto di costa che va da da Lerici a Tellaro, quello conosciuto come Golfo dei Poeti, quello che ha ispirato artisti e letterati come Virginia Woolf, Giosuè Carducci, Gabriele D’Annunzio, che qui hanno lasciato il cuore.

La Caletta Lerici non può essere avvistata dai punti panoramici del territorio circostante, perché è incastonata in una profonda insenatura rocciosa, puntellata nella sua parte più alta da una fitta vegetazione, che la protegge da occhi indiscreti.

Caletta Lerici

Caletta Lerici

Un angolo esotico nel Golfo dei Poeti

Per raggiungere la baia segreta è necessario avvalersi del proprio istinto esploratore perché il sentiero non è segnalato. Quello che dovete cercare è una ripida scalinata situata sulla strada che da Lerici porta a Tellaro, esattamente poco prima del bivio per Maralunga, quel punto sarà la porta d’accesso al vostro eden. L’alternativa è quella di raggiungere la Caletta di Lerici via mare, attraverso piccole imbarcazioni o canoe.

Davanti agli occhi si paleserà questa piccola e suggestiva insenatura che sembra un fiordo, che si allunga verso il mare mentre scogli e faraglioni la proteggono intorno. Una vera e propria meraviglia per gli occhi che incanta e lascia senza fiato. Le acque che bagnano questa baia, poi, mettono in scena uno spettacolo di luci, colori e riflessi con le loro tonalità azzurre e turchesi, mentre sopra di queste gli alberi delle colline circostanti si riflettono. Ed è magia.

Caletta Lerici

Caletta Lerici

 218 Visualizzazioni