Esiste un villaggio da fiaba nel Galles dove il tempo si è fermato

Condividi
Tempo di Lettura: 2 minuti

Il mondo che abitiamo è un luogo meraviglioso. Lo sanno bene tutti quei viaggiatori che non perdono occasione per esplorare il globo in lungo e in largo per lasciarsi sorprendere da tutte le bellezze che gli appartengono. Alcune portano la firma di Madre Natura, altre, invece, sono state sapientemente costruite dall’uomo. Il risultato finale, però, è sempre destinato a incantare.


Ci sono luoghi, poi, che sono così belli da non sembrare reali e che, al contrario, sembrano appartenere a tutti quei posti che fino a questo momento abbiamo solo immaginato o sognato.

Ed è proprio in uno di questi luoghi che vogliamo portarvi oggi. Un villaggio da fiaba situato nel Galles, che non assomiglia a niente di tutto ciò che abbiamo visto fino a ora. Un paesino dove il tempo sembra essersi fermato proprio nel suo momento migliore.

Il villaggio da fiaba in Galles

Aguzzate bene la vista e preparate lo smartphone per immortalare paesaggi di immensa bellezza: il viaggio che facciamo oggi vi lascerà senza fiato. Ci troviamo in Galles, e più precisamente nella contea di Gwynedd, a una manciata di chilometri dal Parco Nazionale di Snowdoni, una meta imprescindibile per tutti i viaggiatori amanti della natura.

Proprio qui esiste un piccolo villaggio che interrompe la linearità dei paesaggi idilliaci che si snodano tutto intorno, ma che in questi si inserisce in maniera armoniosa. Un luogo dove il tempo non segue le regole che scandiscono il resto del mondo. Uno spazio immortale, cristallizzato e bellissimo.

Il nome di questo villaggio è Portmeirion, ma credeteci quando vi diciamo che descrivere la sua bellezza è quasi impossibile. Progettato dall’architetto Clough William-Ellis, e costruito tra il 1925 e il 1976, questo villaggio assomiglia in tutto e per tutto a un paesaggio visto in una fiaba.

Portmeirion, il villaggio dove il tempo si è fermato

Fonte: 123rf

Portmeirion, il villaggio dove il tempo si è fermato

Benvenuti a Portmeirion

Erano i primi anni ’20 del secolo scorso quando, dalla mente visionaria e creativa di Clough William-Ellis, nasceva il progetto del villaggio di Portmeirion. La sua missione era quella di creare un insediamento urbano in un paesaggio naturale senza deturparlo o alterarlo.

Così, acquistando un terreno dove sorgevano le rovine di un piccolo villaggio abbandonato, l’architetto Clough William-Ellis diede vita a un sogno, che ancora oggi è visibile in tutto il suo splendore.

Molto più di un paesino, Portmeirion è una vera e propria opera d’arte che si integra perfettamente nella natura, e che ricorda in tutto e per tutto una favola italiana. Per costruire gli edifici e le case, infatti, l’architetto si è ispirato proprio all’Italia e allo stile palladiano. Il risultato, però, è fiabesco.

Case dai colori pastello, decorazioni eleganti e sinuose, e poi giardini lussureggianti, fontane e statue incorniciate dalla splendida natura del territorio che trasforma anche una semplice passeggiata in un’esperienza all’insegna della bellezza.

Il villaggio è rimasto immutato nel tempo, e oggi i viaggiatori possono raggiungerlo per trascorrere qui istanti davvero indimenticabili. Il momento migliore per visitarlo è sicuramente il mese di giugno. Proprio in questo periodo, infatti, va in scena il celebre Festival N° 6, una manifestazione che celebra la musica, l’arte e la cultura e che coinvolge tutto il villaggio e i territori limitrofi.

Se vi sembra di aver già visto questo luogo, non vi sbagliate. Portmeirion, infatti, ha fatto da sfondo a una delle più famose serie televisive degli anni ’70: “The Prisoners”.

Portmeirion

Fonte: 123rf/degephotos

Portmeirion, il villaggio in stile palladiano nel Galles

Loading