Camera di Commercio di Palermo ed Enna, Albanese rieletto presidente

Condividi

Tempo di Lettura: < 1 minuto PALERMO (ITALPRESS) – Il presidente di Confindustria Sicilia, Alessandro Albanese, è stato rieletto presidente della Camera di Commercio di Palermo ed Enna. Al suo secondo mandato, Albanese aveva già guidato la Camera dal 28 febbraio 2017.Si avvia dunque il secondo mandato alla guida dell’Ente che ha compiuto l’anno scorso i suoi 200 anni di storia […]

Loading

Condividi
Tempo di Lettura: < 1 minuto

PALERMO (ITALPRESS) – Il presidente di Confindustria Sicilia, Alessandro Albanese, è stato rieletto presidente della Camera di Commercio di Palermo ed Enna. Al suo secondo mandato, Albanese aveva già guidato la Camera dal 28 febbraio 2017.
Si avvia dunque il secondo mandato alla guida dell’Ente che ha compiuto l’anno scorso i suoi 200 anni di storia e che serve un bacino di 135.518 localizzazioni di Imprese, di cui 117.349 a Palermo e 18.178 ad Enna.
“Sviluppo e Crescita e condivisione degli obiettivi sono le finalità principali del programma di governo della Camera, che possono essere conseguiti con una forte coesione di squadra, che veda impegnati tutti, dagli operatori che rappresentano le imprese, ai rappresentanti del governo alle parti sociali – sottolinea Albanese -. Gli obiettivi del programma, quindi, non possono che essere quelli dell’economia locale, sviluppo e impulso quindi a tutti i settori dell’economia, da quelli tradizionali a quelli più avanzati. Dallo sviluppo del settore artigiano, all’agricoltura al turismo senza trascurare l’industria nè l’edilizia, settori in crescita ed anch’essi portatori sani di sviluppo, alle costruzioni e alla cooperazione e all’efficienza del sistema dei trasporti e dei collegamenti fisici urbani ed extra urbani e dei collegamenti informatici. Nè andrà dimenticato il mondo del lavoro”, aggiunge Albanese, che conclude: “La Camera di Commercio è la casa delle imprese. Siamo qui per dare servizi e rappresentanza alle attività economiche e produttive del territorio”.
foto ufficio stampa Unioncamere Sicilia
(ITALPRESS).


Loading