A Montecitorio l’”Omaggio alla lingua italiana” di Finazzer Flory

Condividi

Tempo di Lettura: 2 minuti ROMA (ITALPRESS) – Si è svolto a Roma, a Palazzo Montecitorio, l’”Omaggio alla lingua italiana (e ai suoi inventori)”, un viaggio tra le parole da Dante a Calvino attraverso Leonardo da Vinci, I Promessi Sposi di Alessandro Manzoni e Filippo Tommaso Marinetti, interpretato da Massimiliano Finazzer Flory, accompagnato dal coro delle voci bianche e cantoria […]

Loading

Condividi
Tempo di Lettura: 2 minuti

ROMA (ITALPRESS) – Si è svolto a Roma, a Palazzo Montecitorio, l’”Omaggio alla lingua italiana (e ai suoi inventori)”, un viaggio tra le parole da Dante a Calvino attraverso Leonardo da Vinci, I Promessi Sposi di Alessandro Manzoni e Filippo Tommaso Marinetti, interpretato da Massimiliano Finazzer Flory, accompagnato dal coro delle voci bianche e cantoria del Teatro dell’Opera della Capitale.
Nel corso della serata, l’attore, regista e autore Massimiliano Finazzer Flory ha ricevuto dal presidente della Commissione Cultura della Camera, Federico Mollicone, la medaglia per il suo impegno per la diffusione e la salvaguardia della lingua italiana nello spettacolo dal vivo.
Un panel di personaggi del mondo della cultura e della politica ha introdotto il reading. Tra questi Alessandro Masi, segretario Generale della Società Dante Alighieri, Andrea De Pasquale Direttore generale educazione, ricerca e istituti culturali del Ministero della Cultura nonchè Direttore della Biblioteca Nazionale di Roma, la deputata Maria Elena Boschi e il vicepresidente della Camera Fabio Rampelli.
Presenti anche Gianni Letta, Francesco Giambrone, sovrintendente del Teatro dell’Opera di Roma, e Francesca Barbi Marinetti, critica d’arte e curatrice.
Dal 2011 Finazzer Flory è uno dei massimi promotori della lingua italiana all’estero e ha contribuito a diffonderla in oltre 30 Paesi del mondo in collaborazione con la Farnesina – Direzione Generale per la promozione del Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri – negli Istituti Italiani di Cultura, Consolati e Ambasciate.
Per Mollicone, presidente della Commissione Cultura della Camera, “un omaggio alla lingua italiana è doveroso perchè la nostra lingua è estetica ed è capace di far comprendere la bellezza”. il depitato ha poi sottolineato che 65 milioni di persone nel mondo parlano l’italiano come prima lingua, 3 milioni come seconda. Inoltre l’italiano è la quinta lingua più studiata in America e sono 2 milioni gli alunni in 113 diversi Paesi che la studiano.
Il reading di Massimiliano Finazzer Flory – che ha interpretato Dante, Leonardo, Da Vinci, Manzoni, Marinetti, Calvino e anche San Francesco d’Assisi – è stato accompagnato dal coro delle voci bianche e cantoria del Teatro dell’Opera di Roma formato da 50 ragazzi che hanno chiuso l’evento intonando “Nella fantasia” di Ennio Morricone e Chiara Ferraù.
Il reading “Omaggio alla lingua italiana” in collaborazione con il Teatro dell’Opera di Roma comincerà adesso una tournèe con ulteriori date a Roma, proseguendo poi in tutta Italia.


– Foto ufficio stampa Massimiliano Finazzer Flory –

(ITALPRESS).

Loading

Lascia un commento