Zanzare? No, grazie! Dalle candele fai da te alle piante repellenti, come eliminarle e come difenderti

Condividi
Tempo di Lettura: 3 minuti

Insetti fastidiosi e potenzialmente pericolosi per i più piccoli o per chi soffre di allergie della pelle, le zanzare sono già arrivate nelle nostre città e ci terranno compagnia almeno fino alla fine dell’estate. Senza ricorrere a metodi chimici come zampironi o insetticidi, che uccidono i poveri insetti e danneggiano anche l’ambiente, ecco tutto quello che c’è da sapere per tenere lontane le zanzare.


Attenzione ai ristagni d’acqua

Piccole pozzanghere d’acqua sul terrazzo o sul balcone – come ad esempio quelle che si formano nei sottovasi – possono trasformarsi nell’habitat perfetto per le femmine di zanzara, alla ricerca di luoghi umidi e acquitrinosi dove deporre le uova.

Ecco perché è importante evitare la presenza di questi ristagni d’acqua se non vogliamo favorire la proliferazione di colonie di zanzare proprio sotto la nostra finestra: non lasciamo bicchieri o contenitori d’acqua esposti e asciughiamo bene ogni sottovaso dopo aver innaffiato le piante.

Sì alle candele repellenti (ma fatte in casa)

Anziché comprare candele repellenti artificiali, che rilasciano nell’ambiente sostanze chimiche dannose anche per noi oltre che per le zanzare, o accendere gli zampironi, perché non fare in casa delle candele repellenti naturali e sostenibili, altrettanto efficaci contro gli insetti? Sono necessari pochi passaggi e in questo video vi spieghiamo come fare:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da greenMe (@greenme_it)

Leggi anche: Repellenti anti-zanzare naturali: ecco quali funzionano davvero (e quali no)

Piante contro le zanzare

Anche le piante più adatte possono aiutarci nella “lotta” contro le zanzare, poiché alcune di esse sono in grado di tenere lontani i fastidiosi insetti. Accanto ai più noti basilico e citronella (utilissimi per creare spray repellenti naturali), ecco quali sono le piante da tenere assolutamente in giardino o sul balcone per tenere lontane le zanzare:

  • Pomodori
  • Melissa
  • Bergamotto
  • Alloro speziato
  • Erba gatta
  • Lavanda
  • Pelargonio
  • Menta piperita
  • Salvia
  • Noce Bianco

Se non abbiamo il pollice verde o la disponibilità di ospitare piante profumate in casa, possiamo sempre affidarci al potere repellente degli oli essenziali: in questo articolo abbiamo elencato quali sono gli oli essenziali più efficaci per non farci pungere dalle zanzare.

Un aiuto arriva anche dai nostri vestiti

Sapevate che le zanzare, oltre che dal nostro odore e dal calore corporeo, sono attratte anche da alcuni colori che abbiamo addosso mentre ne disprezzano altri? Come spiegato in uno studio pubblicato qualche mese fa dalla rivista Nature Communications, le zanzare sarebbero attratte da specifici colori – come rosso, arancione, nero e ciano.

Al contrario, colori come il viola, il verde, il blu e il bianco lascerebbero gli insetti indifferenti e chi li indossa immuni dalle punture. Ecco perché suggeriamo di scegliere un abbigliamento che rispetti questi colori durante l’estate – soprattutto se stiamo uscendo e de sappiamo che avremo occasione di incontrare molte zanzare.

(Leggi anche: 10 modi per diventare invisibili per le zanzare)

Oltre ai colori, prestiamo attenzione alla scelta dei tessuti e dei capi di abbigliamento: preferiamo abiti larghi in tessuti traspiranti (lino e cotone), che possono coprire porzioni maggiori del nostro corpo rispetto ad una t-shirt in microfibra senza farci sudare.

Trattare la puntura di insetto

Ormai il danno è fatto: la zanzara ci ha punto lasciandoci addosso un bel bozzo pruriginoso. Che fare a questo punto? Anche in questo caso, la natura ci viene incontro grazie a una serie di rimedi naturali che possono alleviare il gonfiore e lenire il prurito.

Possiamo creare una pasta a base di acqua e bicarbonato (che possiamo aromatizzare con dell’olio essenziale di menta) da stendere sulla puntura per lenire il prurito oppure, in alternativa, stendere un po’ di gel di aloe vera sulla parte infiammata per rinfrescare la pelle (QUI il nostro video che spiega come estrarre il gel dalla pianta).

Leggi anche: Le zanzare ci sono ancora e pungono più che mai! Prova questo dopo-puntura fai-da-te lenitivo, rinfrescante e facilissimo da preparare

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Ti consigliamo anche:

 138 Visualizzazioni

Lascia un commento