Violenza di gruppo a Palermo, torna in carcere l’unico indagato scarcerato

Condividi

Tempo di Lettura: < 1 minuto PALERMO (ITALPRESS) – Torna in carcere il giovane, diventato maggiorenne pochi giorni fa, accusato assieme ad altri ragazzi dello stupro di gruppo ai danni di una palermitana di 19 anni, avvenuto la notte del 7 luglio a Palermo.I Carabinieri della Compagnia Palermo Piazza Verdi hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei […]

Loading

Condividi
Tempo di Lettura: < 1 minuto

PALERMO (ITALPRESS) – Torna in carcere il giovane, diventato maggiorenne pochi giorni fa, accusato assieme ad altri ragazzi dello stupro di gruppo ai danni di una palermitana di 19 anni, avvenuto la notte del 7 luglio a Palermo.
I Carabinieri della Compagnia Palermo Piazza Verdi hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti dell’unico scarcerato della nota vicenda della violenza sessuale. Il provvedimento è stato emesso dal gip del Tribunale per i Minorenni di Palermo.
La nuova misura cautelare scaturisce dalla richiesta della Procura presso il Tribunale per i Minorenni che, acquisendo il quadro indiziario raccolto dalle indagini dei Carabinieri, riguardante l’analisi del contenuto del cellulare sequestrato all’indagato e i profili “social”, ha formulato la richiesta di aggravamento nei confronti dell’unica persona che al momento del fatto era minorenne. L’arrestato era stato “collocato” in un centro d’accoglienza per i minori, dopo l’interrogatorio di garanzia successivo all’arresto del 18 agosto.
– foto ufficio stampa Carabinieri –
(ITALPRESS).

Loading