Un ministro del Pakistan si è accidentalmente mascherato da gattino in pubblico

Condividi
Tempo di Lettura: 2 minuti
(via Facebook)

I filtri facciali, croce e delizia di ogni social network del 2019: c’è chi li usa massivamente, chi li aborrisce, chi invece li ha appena scoperti, e si diverte ad apporli in storie e video personali. Finora, però, non avevamo ancora visto un politico di primissimo piano che conversa amabilmente di alleanze, strategie e varie ed eventuali con un cat filter attivo sul suo viso: la meraviglia di disintermediazione (se volete) è accaduta in Pakistan poche ore fa.

Venerdì 14 giugno Shaukat Yousafzai – ministro dell’Informazione della provincia nord-occidentale del Khyber Pakhtunkhwa (quella di Peshawar) – è andato live su Facebook con una conferenza stampa del suo partito, il Tehreek-e-Insaf (o Movimento per la giustizia del Pakistan, una formazione centrista e nazionalista al governo della regione). Ma non l’ha fatto in modo convenzionale, per così dire: poco dopo l’inizio del pensoso sermone, un errore ha attivato il filtro gatto disponibile per gli utenti del social network, che ha istantaneamente giustapposto un bel paio di orecchie, un naso e vibrisse rosa sul viso del ministro e due altri funzionari del partito.

According to KP government’s social media team we now have a cat in the cabinet #Filter pic.twitter.com/LNl7zwOfLU

— Mansoor Ali Khan (@_Mansoor_Ali) 14 giugno 2019

Com’è immaginabile, gli spettatori della conferenza stampa – accortisi dell’epocale svista – hanno iniziato a commentare ironicamente l’evento, ma Yousafzai, ignaro di tutto, ha continuato a parlare del suo progetto politico, armato di una rassicurante espressione felina.

Alla fine dello storico spettacolo, e dopo esserne stato avvisato, Yousafzai ha dichiarato ad Afp che si è trattato di “un errore che non andrebbe preso troppo sul serio”. Ma chi prenderebbe mai sul serio un ministro vestito da gatto? Non c’è pericolo.

Il video è stato sfortunatamente cancellato da qualche funzionario del partito senza senso dell’umorismo: il Movimento per la giustizia del Pakistan si è limitato a dichiarare che si è trattato di “errore umano” (e non felino, dunque) e che “sono state prese tutte le precauzioni necessarie affinché questi incidenti non capitino di nuovo in futuro”. Miao.

The post Un ministro del Pakistan si è accidentalmente mascherato da gattino in pubblico appeared first on Wired.

Wired

Loading