Tutte le attività di Pa social per affrontare l’emergenza Coronavirus

"Piena operatività" dei comunicatori della Pubblica amministrazione Condividi su facebook Condividi su twitter Condividi su whatsapp Condividi su email Condividi su print

ROMA – L’emergenza Coronavirus “ha cambiato completamente la nostra quotidianità, la lotta al virus ci impone di stare a casa ed organizzare in modo diverso il lavoro e il tempo libero. Da quando è iniziata l’emergenza è emersa ancora con più forza l’importanza della comunicazione e informazione digitale, la necessità di utilizzare le piattaforme social e chat per offrire informazioni, comunicazione, servizi, dialogo e interazione ai cittadini. Non è un caso che proprio il settore pubblico, in prima linea, dalle aziende sanitarie agli ospedali, dal Governo ai Comuni, dalle Regioni ai tanti enti e aziende pubbliche del Paese abbia messo in campo un’ampia attività per dare indicazioni corrette ai cittadini attraverso i canali social e chat con card, infografiche, video, approfondimenti. Ecco alcuni esempi: https://www.facebook.com/1552253588138182/posts/3026965714000288/?d=n e https://www.facebook.com/1552253588138182/posts/3025966944100165/?d=n alcuni esempi”. Lo fa sapere in una nota l’Associazione PA Social, prima in Italia dedicata alla comunicazione e informazione digitale (www.pasocial.info).

PA Social- continua la nota- “non si è mai fermata e, grazie al prezioso contributo della propria rete nazionale di giornalisti, comunicatori, social media manager, esperti di digitale, enti e aziende pubbliche, imprese, ha sostenuto l’attività delle fonti ufficiali, contribuito ad isolare le fake news, promosso uno scambio costante di materiali e informazioni utili, supportato un’ampia attività di diffusione delle notizie corrette e sensibilizzazione dei cittadini, organizzato numerose attività live sui social network con l’obiettivo di offrire un servizio utile a tutti gli interessati e superare l’attuale stop agli appuntamenti in presenza, promosso e supportato campagne di raccolta fondi e donazione del sangue per il Sistema Sanitario nazionale (qui ad esempio la raccolta organizzata dal coordinamento regionale PA Social Umbria a favore dell’Ospedale di Perugia ).

“L’obiettivo di PA Social- spiega il presidente Francesco Di Costanzo– è, come sempre e a maggior ragione in emergenza, supportare e sviluppare la comunicazione e informazione digitale del settore pubblico. In queste settimane i social network e le chat sono stati fondamentali per offrire informazioni, comunicazione, servizi di qualità ai cittadini. Grazie ad un’ampia comunità di professionisti in tutta Italia, che ringrazio per lo straordinario lavoro senza sosta, riusciamo ad avere un confronto costante per poter migliorare ogni giorno. Nelle nostre chat, nazionali e locali, c’è dibattito e operatività continua, così arrivano risultati importanti di chiarezza, utilità, immediatezza della comunicazione, tutto a vantaggio dei cittadini. Mentre stiamo a casa per combattere il virus, grazie allo smart working e agli strumenti digitali, abbiamo pensato di far proseguire le nostre attività di divulgazione e formazione online con live social, webinar, approfondimenti”.

Prosegue il comunicato: “‘Comunicazione e informazione digitale, ne parliamo?’ In particolare, già da qualche settimana, ogni lunedì e giovedì (ore 11) sulla pagina Facebook di PA Social è possibile seguire ‘Comunicazione e informazione digitale, ne parliamo?’, una serie di appuntamenti live per approfondire tematiche utili e sempre di attualità, in emergenza e nella normalità (qui è possibile consultare il programma, rivedere i live, scaricare i materiali). Ad aprile molte delle attività previste in presenza continueranno in modalità online. E ancora ‘Comunicare nell’emergenza, come farlo sui social’ è il titolo dell’appuntamento in programma mercoledì 1 aprile (ore 11-13) che fa parte del percorso di formazione promosso da Anci, Facebook, PA Social. Un webinar per analizzare strumenti, metodi ed esperienze di utilizzo dei social per la comunicazione e l’informazione digitale in emergenza nei Comuni. Tra gli interventi: Danilo Moriero (Capo Ufficio Stampa Anci), Francesco Di Costanzo (Presidente PA Social), Rosa Cialini (Government Partner Manager Facebook Italia), Francesco Alleva (Portavoce Sindaco Comune di Bergamo), Christian Tosolin (Responsabile Social Comune di Trieste). Per partecipare è necessario iscriversi qui.

Continua, nella nota, l’associazione: “Va avanti anche l’attività del Digital Lab, il percorso di divulgazione e formazione organizzato da PA Social in collaborazione con Università Pegaso e coordinato da Roberto Zarriello. Il Digital Lab si occupa di approfondire temi come brand journalism, glocal news, storytelling, content marketing, competenze digitali, comunicazione e informazione pubblica, con la partecipazione di docenti, giornalisti, comunicatori, social media manager, esperti di comunicazione, informazione, digitale. L’appuntamento on line con l’edizione speciale in collaborazione con Formez PA è per ?martedì 7 aprile? (ore 11-1230). Tra gli interventi: Claudia Cichetti (Comunicazione e social Formez PA), Roberto Zarriello (giornalista e coordinatore Digital Lab), Danilo Iervolino (Presidente Università Pegaso), Giovanni Pugliese (Capo Servizio Comunicazione Ministero degli Esteri), Ulisse Spinnato Vega (Portavoce Ministro per la Pubblica Amministrazione Fabiana Dadone), Gabriele Palamara (Social media manager Ministero Sviluppo Economico, Alessandra Migliozzi (capo ufficio stampa Ministero Istruzione). Per partecipare basta iscriversi qui.

‘Comunicazione digitale pubblica e Innovazione ai tempi del “distanziamento sociale’: istituzioni pubbliche e cittadini nell’emergenza COVID-19′. Venerdì 17 aprile l’appuntamento è con il Master PISIA dell’Università di Padova, diretto dalla prof.ssa Maria Stella Righettini e di cui PA Social è partner.
‘Comunicazione digitale pubblica e Innovazione ai tempi del distanziamento sociale’: istituzioni pubbliche e cittadini nell’emergenza COVID-19”, un’intera giornata di lezione (ore 9-18) con un webinar, aperta alla partecipazione di tutti, fino ad esaurimento posti, con iscrizione su www.unipd.it. Come Stato, Regioni, Comuni e aziende pubbliche stanno rispondendo alle nuove esigenze di assicurare ai cittadini flussi di comunicazione, informazione adeguati alla situazione di crisi? Quali innovazioni rendono la comunicazione e informazione pubblica digitale strategiche nelle politiche per il futuro? Quali sono gli strumenti, legislativi, tecnologici e professionali, necessari ad assecondare tali innovazioni? A queste domande- conclude il comunicato- risponderanno i relatori: Francesco Di Costanzo (Presidente Associazione PA Social), Margherita Rinaldi (Capo ufficio stampa Regione Marche), Silvia Barbieri (Ufficio stampa e comunicazione Ausl Piacenza), Giulia Agostinelli (Ufficio stampa Comuni della Provincia di Roma), Sergio Talamo (Coordinatore Gruppo di lavoro al Ministero per la Pubblica Amministrazione per l’aggiornamento della legge 150/2000), Francesco Malara (Responsabile ufficio stampa Comune di Reggio Calabria), Cristina Zannier (Social media manager Comune di Grado).

Condividi su facebook Condividi su twitter Condividi su whatsapp Condividi su email Condividi su print

Leggi anche:

coronavirus medici_imago (3)

Coronavirus, Snami: “Più di 40 medici caduti, fermare strage”

Tutte le attività di Pa social per affrontare l’emergenza Coronavirus

bergamo decaro

Coronavirus, tutti con Bergamo. Decaro lancia idea: “Martedì bandiere a mezz’asta”

Coronavirus, Spadafora: “Difficile ripartire con i campionati il 3 maggio”

aereo coronavirus

“Ho il Covid”, dice appena salito in aereo. Ma era uno scherzo. È stato arrestato

facchinetti canzone bergamo

Roby Facchinetti scrive una canzone per la sua Bergamo: “Rinascerai”

L'articolo Tutte le attività di Pa social per affrontare l’emergenza Coronavirus proviene da dire.it.

Condividi
Loading...