Totti ‘benedicè la nuova Roma “Pellegrini un degno capitano”

Condividi
Tempo di Lettura: 2 minuti

ROMA (ITALPRESS) – “Siamo solo alle primissime giornate, è ancora tutto in alto mare. La Juve stessa, che ha avuto una partenza lenta, arriverà. Roma e Napoli possono fare benissimo”. A ‘benedirè la nuova Roma è l’ex capitano e bandiera Francesco Totti, certo che Mourinho potrà essere davvero un’arma in più. “E’ un allenatore duttile, che ha vinto tantissimo, ha fascino – spiega il campione del mondo 2006, 44 anni, a ‘La Gazzetta dello Sport’ – Indubbiamente è un grande personaggio e per la squadra un grandissimo motivatore. E’ sempre stato e resta un valore aggiunto: sia in campo che nella gestione del gruppo. Mi ha sorpreso nella capacità di entrare in sintonia con l’ambiente, subito. Si mette davanti a tutti, fa da parafulmine, una capacità che in una città come Roma può risultare determinante”. Anche per Totti Zaniolo è sotto esame: “E’ giovane e torna dopo due gravi infortuni. Tutti ci auguriamo che diventi un campione ma deve ancora dimostrare tutto. Per tutto quello che gli è capitato deve a maggior ragione “aiutarsi” di più, allenandosi e lavorando sodo. Crescendo si matura, lui deve farlo anche da un punto di vista caratteriale e professionale, si circondi di persone che lo aiutino. Quello che succede fuori dal campo a Roma è fondamentale: viene davanti a tutto. Lui ha grandissime prospettive e può certamente fare una grande carriera: ragioniamoci tra dieci anni per vedere che livello avrà raggiunto”. Anche l’ex numero 10 per antonomasia è rimasto colpito da Abraham: “E’ un giocatore di livello internazionale, arriva dal Chelsea. E’ giovane, ha i colpi che a Roma non si vedevano da un pò e che hanno entusiasmato i tifosi. E’ bravo tecnicamente ed è un tipo che lotta, sono certo che farà bene”. Totti, ora al vertice di un’agenzia di scouting, spera che questo sia l’anno di Lorenzo Pellegrini: “Roma e la Roma capiscano il valore di questo ragazzo: è veramente forte e ha tutte le doti morali che servono per essere leader. Sa comportarsi, sa stare al suo posto, è umile. E’ un degno capitano”.
(ITALPRESS).


 30 Visualizzazioni