Teli da mare: come e quando lavarli? I trucchi più efficaci per togliere le macchie di olio o crema solare

Condividi
Tempo di Lettura: 4 minuti

Scopri come pulire e igienizzare i teli da mare? Ecco tutti i consigli per una corretta pulizia degli asciugamani da spiaggia.


Pulire e lavare i teli da mare è fondamentale per una corretta igiene personale. Ovviamente, gli asciugamani da spiaggia sono molto diversi da quelli comunemente usati per il bagno: richiedono maggiore attenzione in modo da eliminare l’eccesso di sabbia, odori sgradevoli di sudore e macchie di crema solare, olio o autoabbronzante. 

Detto questo, è importante lavarli correttamente perché così facendo un telo da mare può durare anche per diverse stagioni. Ecco, quindi, alcuni consigli per una pulizia accurata. (Leggi anche: I trucchi per lavare i costumi da mare senza farli rovinare)

Come lavare e pulire i teli da mare

Scuoti e asciuga al sole

Dopo ogni utilizzo, è importante rimuovere la terra o lo sporco dalle fibre. Anche se l’asciugamano è bagnato, agitalo vigorosamente per rimuovere i residui, poiché la sabbia si attaccherà al telo che è bene appendere al sole per farlo asciugare completamente, per poi scuoterlo di nuovo.

Ricorda, inoltre, che l’eccessiva sabbia che rimane nell’asciugamano può causare anche il malfunzionamento della lavatrice; in più, quando entra nell’elettrodomestico scorre verso i filtri causandone l’ostruzione.

Controlla le etichette per la cura dei capi

La maggior parte dei teli mare è realizzata in cotone spesso e assorbente, ma ci sono asciugamani in microfibra sintetica. Prenditi il ​​tempo necessario per guardare l’etichetta di cura, in modo da scoprire il contenuto di fibre e, soprattutto, le istruzioni di lavaggio.

Quando è il momento di lavare un carico di teli mare, assicurati di ordinarli per colore, poiché anche se la maggior parte non scolorisce alcuni degli asciugamani nuovi possono stingere durante i primi cicli. Se non hai abbastanza teli per fare un carico pieno, puoi aggiungere altri tipi di bucato; assicurati solo di scegliere tessuti che non attirino la lanugine.

Carica i teli nella lavatrice

Se lavi i teli in una lavatrice a carica dall’alto, posizionali uniformemente attorno al montante centrale per mantenere la lavatrice in equilibrio. Per ogni tipo di lavatrice, non sovraccaricare il cestello e ricorda che gli asciugamani hanno bisogno di spazio per muoversi, in modo da uscire davvero puliti e igienizzati.

Scegli detersivo, temperatura dell’acqua e ciclo

Per pulire i teli mare è necessario fare le scelte giuste in termini di temperatura dell’acqua, ciclo di lavaggio e detersivo per bucato.

Se hai intenzione di mettere gli asciugamani nell’asciugatrice, puoi optare per una temperatura dell’acqua di lavaggio più bassa, perché sarà il calore dell’asciugatrice a eliminare di eventuali batteri persistenti; invece, in caso di problematiche come il piede dell’atleta o qualsiasi altro tipo di infezione fungina o batterica, opta per acqua calda in modo da disinfettare i tessuti

In più, evita il ciclo breve e delicato e scegli un ciclo di lavaggio normale in modo che gli asciugamani trascorrano molto tempo nella soluzione detergente. Per i migliori risultati, opta per un detersivo che contenga abbastanza enzimi per eliminare lo sporco e non dover pretrattare eventuali macchie.

Salta l’ammorbidente

Un altro consiglio è evitare di usare l’ammorbidente, perché può lasciare un residuo ceroso che riduce l’assorbenza e la morbidezza dell’asciugamano stesso. (Leggi anche: Ammorbidenti: 7 alternative naturali ai tradizionali prodotti chimici)

Asciugatura

Una volta che gli asciugamani sono stati lavati e puliti da tutte le macchie, scegli il ciclo dell’asciugatrice. In questo modo la macchina si fermerà quando i teli saranno asciutti, per evitare di asciugarli eccessivamente. Se non hai l’asciugatrice puoi semplicemente usufruire di un classico stendibiancheria.

Rimozione delle macchie

Prima di mettere i teli mare ad asciugare, controlla che non ci siano ancora delle macchie. In caso di aloni dovuti a creme solari o agli autoabbronzanti, evita l’asciugatrice finché non riesci a trattare e a eliminare il problema. Il motivo? Il calore dell’asciugatrice fissa le macchie che saranno molto difficili da rimuovere. 

Ecco i consigli per pretrattare macchie e aloni.

  • Crema solare: è importante sapere che alcune creme solari possono contenere un ingrediente chiamato avobenzone, responsabile di eventuali aloni. Questo combinato con l’acqua dura della lavatrice, può lasciare una macchia simile alla ruggine; per evitare che ciò accada, ti consigliamo di aggiungere un addolcitore d’acqua al carico. Un’altra soluzione è lavarlo con un prodotto per rimuovere la ruggine, oppure con sapone di Marsiglia o ancora con il bicarbonato di sodio da lasciare agire per alcuni minuti. Se ti rendi conto della macchia di crema solare al momento giusto, puoi provare un’altra soluzione: strofina la sabbia sull’alone per assorbire l’olio della crema, in questo modo sarà più facile lavarla via. (Leggi anche: Macchie: 10 trucchi e rimedi per rimuovere le più difficili)
  • Olio solare: pretratta la macchia con uno spray a base di solvente o uno smacchiatore in gel. Se non disponi di uno smacchiatore a base di solvente, applica un sapone liquido per piatti direttamente sulla macchia e strofina delicatamente il tessuto. Se hai solo detersivo in polvere, fai una pasta con un po’ di acqua tiepida e applicala sulla macchia, lascia agire per almeno 15-30 minuti e procedi con il lavaggio.
  • Sangue: se si tratta di una macchia di sangue, invece, hai due opzioni: se la macchia di sangue è fresca, lavora semplicemente un po’ di detersivo liquido per bucato, lascia agire per quindici minuti e poi lava come consigliato sull’etichetta; mentre, se la macchia di sangue è secca o vecchia, devi raschiare e spazzolare via l’incrostazione e, successivamente, mescolare una soluzione di acqua fredda e candeggina a base di ossigeno e lasciare il telo in ammollo per almeno due ore o per tutta la notte. 
  • Crema autoabbronzante: mescola una soluzione di detersivo liquido per piatti con due tazze di acqua tiepida, immergi una spazzola a setole morbide nella soluzione e strofinala sul telo macchiato.

Come ripristinare gli asciugamani da spiaggia opachi e sporchi

I teli mare possono facilmente sbiadire con l’uso intenso e l’esposizione a sole, sale e cloro per lunghi periodi di tempo. Per ripristinare gli asciugamani opachi, ti consigliamo di non usare mai la candeggina in quanto può indebolire le fibre e sbiadire ulteriormente il tessuto. Per gli asciugamani di cotone, usa una candeggina a base di ossigeno attivo che funzionerà più lentamente, rendendo i colori di nuovo vivi e intensi.

Quanto spesso lavare gli asciugamani da spiaggia?

L’asciugamano che si usa in spiaggia o in piscina entra in contatto con i batteri, di conseguenza, idealmente un telo da mare dovrebbe essere lavato dopo ogni utilizzo. Tuttavia, quando si è in vacanza ciò potrebbe non essere possibile; quindi, il consiglio è di lavarlo almeno a giorni alterni a seconda del numero di utilizzi e del grado di sporco.

Tra un utilizzo e l’altro l’asciugamano va steso ad asciugare, preferibilmente al sole perché i raggi ultravioletti aiutano la sanificazione eliminando germi e batteri. Per mantenere i colori brillanti, soprattutto se vai in piscina, è necessario risciacquare i teli ogni giorno poiché i residui di cloro possono sbiadire i colori.

Ti potrebbe interessare:

 68 Visualizzazioni

Lascia un commento