Questa medusa spara dei “proiettili” di veleno e può pungere anche a distanza

Condividi
Tempo di Lettura: < 1 minuto

Rimanendo costantemente appoggiata al terreno, la Cassiopea xamachana utilizza un sistema di molto simile a quello con il quale i funghi rilasciano le spore, per secernere dei veri e propri "proiettili" di cellule irritanti che sono in grado di nuotare in autonomia e procacciare il cibo di cui potrà nutrirsi.
Continua a leggereDa Fanpage


 254 Visualizzazioni