Questa graziose casette mobili sono state destinate ai senzatetto della Cornovaglia

Condividi
Tempo di Lettura: 2 minuti

Purtroppo quello dell’emergenza abitativa è un problema che non riguarda soltanto l’Italia, ma un po’ tutti gli Stati del mondo. Nella maggior parte dei casi le istituzioni non si attivano concretamente per garantire una vita migliore a chi vive in strada. Ma tra i modelli virtuosi spicca la Cornovaglia, che ha deciso di intervenire offrendo letteralmente un tetto ai clochard.


Ebbene sì, il Cornwall Council ha stipulato un accordo storico che prevede l’acquisto di casette modulari SoloHaus realizzate dai costruttori di Hill Group. Finora sono 29 le unità abitative comprate e che saranno messe a disposizione di chi ne ha bisogno nei prossimi mesi. Si tratta di abitazioni dotate di tutti i confort e concepite appositamente per i senzatetto.

Questo segna un vero punto di svolta nell’approccio di questa contea della risoluzione della  crisi immobiliare. – ha dichiarato Olly Monk, consigliere del Cornwall Council che si occupa dell’emergenza abitativa – .Queste case sono pronte per essere trasferite nelle varie aree e offrono alloggi di alta qualità, con tutti gli infissi e gli accessori inclusi. Sono un’evoluzione delle sistemazioni di emergenza in stile cabina che abbiamo fornito a Truro e Camborne e, nel tempo, procederemo con la loro eliminazione.  L’acquisto e la distribuzione di case modulari di qualità permanente come queste ci consentirà di collocare case in luoghi strategici in tutto il Ducato.

Casette sostenibili e dotate di ogni confort

Le strutture SoloHaus possono essere trasportate facilmente, sono sicure e sostenibili. Oltre ad avere un aspetto grazioso, hanno una durata di circa 60 anni.

Ogni casetta ha una cucina completamente attrezzata, bagno, soggiorno, cucina e camera da letto con ripostiglio. Al suo interno vi sono già degli elettrodomestici a basso consumo energetico, ma anche lenzuola, asciugamani e stoviglie.

case solohaus

@SoloHaus

Sono praticamente pronte per essere vissute e a Cambridge si sono già rivelate un gran successo:

Siamo entusiasti di supportare gli sforzi del Cornwall Council per ridurre il numero di senzatetto in un momento di forte pressione sul mercato immobiliare. – commenta Andy Hill, amministratore delegato della società edilizia – Abbiamo progettato le unità SoloHaus in modo sicuro e con materiali di alta qualità e le abbiamo concepite per alcune delle persone più vulnerabili della società. Ci auguriamo che i residenti della Cornovaglia siano felici di viverci.

Non sarebbe bello vedere le casette SoloHaus anche nei comuni italiani e meno senzatetto al freddo e alle intemperie?

Fonti: Cornwall Council/SoloHaus

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

 116 Visualizzazioni

Lascia un commento