Questa è l’erba delle farfalle, la pianta che attira nel tuo giardino api e altri insetti impollinatori

Condividi
Tempo di Lettura: 2 minuti

Il suo nome scientifico è Asclepias tuberosa, ma questa pianta è molto più conosciuta come “erba delle farfalle”. Del nettare dei suoi fiori vanno infatti ghiotti lepidotteri, api e altri insetti impollinatori, che si presenteranno nel tuo giardino attratti dalla fioritura di questo arbusto.


Oggi l’erba delle farfalle si trova un po’ ovunque, ma l’Asclepias tuberosa è originaria del Nord America. In passato i nativi indigeni si cibavano delle sue radici per curare la pleurite e altri disturbi dell’apparato respiratorio. Da qui deriva un altro suo nome molto comune oltreoceano: Pleurisy Root.

L’erba delle farfalle è un pianta perenne e fiorisce da maggio ad agosto. I suoi fiori sono a grappolo, di colore  arancione brillante con sfumature che tendono al rosso. Le foglie di questo arbusto sono invece oblunghe e di un bel verde intenso.

Con  la sua fioritura ornamentale l’erba delle farfalle porta vivacità in qualunque spazio verde. La sua copiosa produzione di nettare rende altrettanto felici gli insetti pronubi.

La coltivazione della pianta è piuttosto semplice. La sua propagazione avviene sia per seme che per talea. L’arbusto ama il sole diretto e solitamente viene piantato in siepi, ma anche in vaso fa la sua splendida figura. In questo caso bisogna posizionare la pianta in un ambiente molto luminoso.

L’erba delle farfalle raggiunge un’altezza massima di 70 cm. La pianta tollera bene la siccità e non richiede molte cure. L’annaffiatura deve essere però moderata e il terreno sabbioso e ben drenato.

Se desideri abbellire il tuo giardino con una pianta amica delle api e delle farfalle, allora non ti resta che procurartene subito una!

Ti consigliamo anche:

 52 Visualizzazioni

Lascia un commento