Pioli “Ibra non potrà giocarle tutte, ci vuole quarta punta”

Condividi
Tempo di Lettura: < 1 minuti

ROMA (ITALPRESS) – “Mi sento solo fortunato a lavorare in questo club e con questo gruppo. Mi sarebbe piaciuto ripercorrere il Giro del mio idolo Bugno, in rosa dalla prima all’ultima tappa. Ma il calo era normale. Non abbiamo mai avuto dubbi sui principi di gioco, lavorando sui particolari”. Così il tecnico del Milan, Stefano Pioli, ripercorrendo la grande stagione dei rossoneri, culminata con il secondo posto in campionato e il ritorno in Champions League. Che il ‘Diavolò affronterà senza capitan Donnarumma: “Professionista esemplare, concentrato sul campo – assicura Piolo a ‘La Repubblicà – Poi una trattativa può funzionare oppure no. Ci siamo sentiti e ringraziati a vicenda, è un rapporto sincero. Gli ho fatto gli auguri per l’Europeo”. Con Kessiè ormai leader consacrato, il Milan avrà ancora bisogno di Ibrahimovic: “Zlatan non potrà giocarle tutte. Sa quando forzare: il rapporto è sincero. La Champions è meno pesante dell’Europa League il giovedì. Ma ci vuole il quarto attaccante”. Certo che il Milan debba tornare sul tetto d’Europa, Pioli guarda con fiducia anche al campionato: “Un passo per volta. L’Inter ci ha messo anni e investimenti, la Juventus sarà di nuovo tra le favorite. Noi non dobbiamo perdere determinazione ed entusiasmo”.
(ITALPRESS).


 100 Visualizzazioni