Phoenix vince in volata, Atlanta tiene dietro Miami e New York

Condividi
Tempo di Lettura: 2 minuti

NEW YORK (STATI UNITI) (ITALPRESS) – Phoenix risorge e continua a inseguire il primo posto a Ovest. Tre sconfitte in quattro partite, i Suns superano in volata Portland per 118-117 con i due liberi decisivi firmati da Booker (18 punti per lui) a 2″4 dalla sirena e restano incollati a Utah, leader della Conference. Decisivo anche Paul con i suoi 26 punti, Portland – che si ferma dopo cinque vittorie di fila e deve guardarsi le spalle dai Lakers per evitare i play-in – rimpiange il doppio errore dalla lunetta di Covington a 4″4 dalla fine. Resta aperta anche la lotta per il terzo posto: George (20 punti e 10 rimbalzi) e Leonard (16+9) guidano i Clippers nel 113-90 su Charlotte, ma non molla Denver, che supera 114-103 Minnesota (31 punti per Jokic).
A Est Philadelphia non riesce ancora a blindare la prima piazza, battuta 106-94 da Miami. Gli Heat ringraziano i soliti Butler (21 punti) e Adebayo (18 punti e 12 rimbalzi) e tengono nel mirino quel quarto posto che vale il fattore campo al primo turno dei play-off, così come New York, a pari merito con Miami e nella notte italiana capace di superare 102-98 San Antonio. Burks, al rientro dopo aver saltato le ultime tre partite, sfodera la sua miglior prestazione stagionale (30 punti), quasi da tripla doppia Randle (25 punti, 9 rimbalzi e 9 assist), 24 punti per Barrett, di cui 19 nel secondo tempo. Gli Spurs si consolano con l’aritmetica certezza di un posto ai play-in vista la sconfitta di Sacramento contro Memphis (116-110, 30 punti per Brooks fra i Grizzlies). L’ambito quarto posto a Est se lo tiene stretto Atlanta, che fa valere la legge della State Farm Arena anche contro Orlando: 116-93, decima vittoria di fila in casa, la 18esima in 20 gare. Sugli scudi Bogdan Bogdanovich (27 punti), bene anche Young (18 punti) e Capela (14+14), per Danilo Gallinari 10 punti (2/6 da due, 1/4 da tre, 3/3 ai liberi), 4 rimbalzi, un assist e una stoppata in 24 minuti. Davanti agli Hawks e ancora in ballo per almeno il secondo posto a Est ci sono i Bucks: 142-133 su Indiana con un Giannis Antetokounmpo dominante (40 punti, 15 rimbalzi e sei assist). Tiene accesa la speranza dei play-in Chicago: 114-102 su Toronto con 24 punti di LaVine e 20 di Markkanen e decima piazza che resta a due partite di distanza. (ITALPRESS).


 50 Visualizzazioni