Ondate di calore nelle profondità del Mediterraneo: cambiamenti climatici uccidono gli animali

Condividi
Tempo di Lettura: < 1 minuto

Un team di ricerca francese del Centre National de Recherches Météorologiques (CNRM) dell'Università di Tolosa ha misurato le ondate di calore che si sono verificate nel Mar Mediterraneo negli ultimi 35 anni. In profondità sono stati registrati aumenti di temperatura superiori ai 2° centigradi rispetto alla media, in grado di uccidere la fauna marina, alterare gli equilibri ecologici e abbattere gli stock ittici.
Continua a leggereFanpage


 143 Visualizzazioni