Ochate, il borgo rurale maledetto in Spagna

Condividi
Tempo di Lettura: 2 minuti

Su Ochate molte cose sono state dette, ma altrettanto omesse. È per questo che anche le guide turistiche più acclamate, escludono questo borgo spagnolo dagli itinerari di viaggio più battuti del Paese. Le origini di questo villaggio, oggi in rovina, sono sconosciute, per questo tutto ciò che si conosce fa riferimento, soprattutto, al periodo successivo all’abbandono.


Nell’occhio del mirino degli appassionati del soprannaturale ci sono proprio i presunti fenomeni paranormali che hanno colpito il borgo della provincia di Burgon, nel nord est della Spagna. Lo stesso nome, in realtà, è stato tradotto con Porta degli spiriti, l’ennesima prova volta a suggestionare l’immaginario collettivo.

Situato nel comune di Condado de Treviño, a 33 km da Miranda de Ebro e a 14 da Vitoria, Ochate non è facilmente raggiungibile. Lasciata l’automobile all’esterno del villaggio, è necessario proseguire a piedi su una strada non asfaltata fino a ritrovarsi davanti alla torre cittadina e ai pochi edifici superstiti della località.

Ma cosa sappiamo davvero di questo luogo? Il borgo fu abbandonato all’inizio del secolo scorso ma le motivazioni non sono chiare. Alcuni parlano di grandi epidemie che si sono susseguite una dopo l’altra e che hanno sterminato gran parte della popolazione mettendo in fuga la restante parte, ma la verità è che nessun documento storico sembra confermare questa tesi.

L’ipotesi più accredita, e sicuramente meno misteriosa, invece, riguarda uno spopolamento graduale dovuto alla volontà delle persone di lasciare la zona rurale per trasferirsi in città. Del villaggio non resta quasi più niente, rimangono in piedi la torre della Chiesa di San Miguel, qualche muro perimetrale e un’abitazione fatiscente.

Un borgo, oggi, anonimo e quasi inesistente che però è stato portato alla luce da alcuni fenomeni paranormali. La rivista Mundo Desconocido, negli anni ’80, attraverso un reportage portò alla luce le testimonianze della presenza di un UFO nell’area con tanto di fotografie. Nonostante le immagini furono messe in dubbio, la fama di Ochate aveva ormai fatto il giro del mondo, complice la sparizione del parroco del villaggio senza lasciare alcuna traccia. Dopo di lui, diversi abitanti del borgo seguirono la stessa sorte.

Nel 1947, in molti giurarono di aver avvistato strane luci nel villaggio, le autorità confermarono il fenomeno inspiegabile. Quello stesso anno un fulmine colpì il campanile della chiesa e in molti giurarono di aver visto un simbolo sull’edificio, poi scomparso. Nel 1987, un ricercatore si avventurò alla scoperta dei misteri di Ochate, ma non fece mai più ritorno a casa. Tutti questi eventi, riportati dalla stampa spagnola, hanno accresciuto la fama del luogo come borgo maledetto.

Che si tratti di suggestioni di massa o di scherzi volti a spaventare l’opinione pubblica, questo non la sappiamo. Quello che è certo è che, a distanza di anni, il mistero di Ochate non è ancora stato risolto.

Ochate

Ochate

Continua a leggere su siviaggia.it

 50 Visualizzazioni