Nessuno ha pagato, così l’hacker che ha bucato la SIAE ha pubblicato tutti i dati

Condividi
Tempo di Lettura: < 1 minuto


Era tutto già scritto: a qualche mese dal furto di 60 GB di dati dai server della SIAE, e dopo aver espresso l’intenzione di non pagare, i dati sono stati rilasciati pubblicamente. L’ennesimo pugno alla privacy… Leggi tutto


 46 Visualizzazioni