Milano pronta a ospitare la Jumping Cup dal 24 al 26 giugno

Condividi
Tempo di Lettura: 3 minuti

MILANO (ITALPRESS) – La Frecciarossa Milano Jumping Cup torna in scena nel Teatro del Cavallo dell’Ippodromo di San Siro dal 24 al 26 giugno. E lo fa, per la prima volta, in presenza di pubblico a distanza di un anno dal concorso di esordio, a porte chiuse per le note limitazioni della pandemia, e con l’ingresso nel comitato organizzatore di Sport e Salute e della Fise (Federazione Italiana Sport Equestri). Tra le novità la completa gratuità d’ingresso a tutti coloro che – nel rispetto della capienza e delle norme di sicurezza – vorranno essere ospiti e attori della grande avventura equestre milanese. A sostegno dell’evento, arriva anche nuovo sponsor d’eccezione: il treno d’alta Velocità Frecciarossa, che ‘tingè ancor più di rosso il logo dell’evento, che non vuole essere soltanto un grande appuntamento di salto ostacoli ma una nuova filosofia sportiva che, già con la prima edizione, ha messo il cavallo al centro a prescindere dalla disciplina, sia ippica o equitazione.
La MJC è stata presentata questa mattina in Sala Alessi di Palazzo Marino, sede del Comune di Milano, alla presenza di Martina Riva, assessore allo Sport, al turismo e alle politiche giovanili del Comune di Milano; Antonio Rossi, sottosegretario con delega allo Sport alla Regione Lombardia; Fabio Schiavolin, ammistratore delegato di SnaiTech. Con loro anche Paolo Bellino, ammistratore delegato e direttore generale di RCS Sport; e Marco Di Paola, presidente della Fise; Francesco Battistoni, sottosegretario del Mipaaf; Alessandro Antonello, Ad corporate dell’Inter, e Mauro Tavola, responsabile delle partnerships del Milan. Quest’anno, grazie al ritorno del pubblico, ‘crescè anche l’hashtag al pari del concorso e diventa #1horse1world4you, proprio in omaggio al ritorno del pubblico, il vero, grande protagonista della Frecciarossa Milano Jumping Cup. Oltre al gruppo Snaitech, ideatori e promotori del concorso, nonchè padroni di casa all’Ippodromo di San Siro e motore trainante dell’ippica italiana, salgono bordo RCS Sport – RCS Sports & Events, Fise e Sport e Salute Spa. “La Jumping Cup a Milano, come Piazza di Siena, sarà gratuita e aperta ai cittadini, e questo non succedeva da anni”, ha dichiarato Vito Cozzoli, presidente e ad di Sport e Salute. L’equitazione, ha continuato Cozzoli, “ha tanti pregi ed è anche una disciplina ‘sostenibilè, vicina alla natura, e noi come Sport e Salute vogliamo promuovere discipline che avvicinino le persone alla bellezza dello sport. Questi eventi hanno una valenza economica, turistica, e sono anche driver per la crescita e la promozione dello ‘sport di tutti e per tuttì. La Jumping Cup sarà un’occasione importante del diritto allo sport”. Schiavolin ha anche annunciato “l’iscrizione al premio di Martin Fuchs, il numero uno del mondo: sarà come avere Nadal o Federer qui a Milano. Sarà presente anche Carla Cimolai, la giovane amazzone vincitrice dell’anno scorso”. Da parte sua, Marco di Paola ha espresso tutta la soddisfazione per una iniziativa che cresce. “Gli sport equestri sono un modo di vivere e per noi poter promuovere ‘il cavallòsu una piazza come Milano, capitale finanziaria d’Italia, è molto importante. La Federazione, oltre che vincere medaglie, promuove lo sport equestre e poterlo fare a Milano, a San Siro, nel ‘regno dell’ippicà, è un’occasione incredibile”. Soddisfatta anche Martina Riva, assessore allo Sport, al Turismo e Politiche Giovanili del Comune di Milano: “Milano sta diventando una grande capitale sportiva. Lo sport è fondamentale anche per il turismo, e anche per tutte le attività produttive delle nostra città. E gli sport equestri sono importantissimi, vorrei diventassero più centrali nella nostra città”. “Stiamo creando un modello valido anche per altri eventi”, chiosa Bellino, che fra i molteplici obiettivi cita quelli di “rilanciare l’ippodromo”, oltre a “cercare di fare bene un grandissimo Europeo”.
– foto ufficio stampa MJC –
(ITALPRESS).


 122 Visualizzazioni