L'attaccante del Milan Mario Mandzukic ha rinunciato a ricevere la retribuzione del mese di marzo – circa 300 mila euro – perché indisponibile in quanto infortunato. «Un gesto d'eccezione – ha commentato il Presidente del Milan Paolo Scaroni – che dimostra l'etica e la professionalità di Mario Mandzukic e il suo rispetto per il Milan. Il Club avrà così la possibilità di sostenere ulteriormente la Fondazione Milan per progetti a favore di giovani in condizioni di fragilità socio-economica ed educativa, in cui lo sport è strumento di inclusione sociale». Un gesto importante e significativo, apprezzato anche da Lapo Elkann che ha dedicato un tweet all'ex calciatore della Juve. 


Arrivato nell'ultimo mercato di gennaio in forza alla squadra di Pioli, l'attaccante croato non è mai riuscito a trovare la forma migliore incappando in diversi infortuni. Per ora solamente 5 apparizioni tra campionato ed Europa League, e oggi con il Genoa potrebbe finalmente giocare qualche minuto nella ripresa (il titolare sarà Leao al posto dello squalificato Ibrahimovic). L’ex Juventus non è ancora al meglio, era stato convocato nella trasferta di Parma per la prima volta dopo l’infortunio, e contro il Genoa se ci sarà l’occasione il tecnico Stefano Pioli gli farà riassaggiare il campo dopo un lungo periodo. Mario Mandzukic spera che sia un finale di stagione diverso, e vorrebbe contribuire concretamente a dare una mano al Milan per la qualificazione in Champions League.

Leggi anche:

Uefa, tutti i calciatori degli Europei dovranno essere vaccinati in anticipo. E scoppia la polemica

De Rossi e gli altri, tutti gli uomini di Roberto Mancini all’Europeo

Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani, dopo il cluster Covid in Nazionale

Per che squadra di calcio tifano i campioni degli altri sport