Le piscine naturali più suggestive e spettacolari del mondo

Piccole conche d’acqua scavate nella roccia, baie che si sono formate nei secoli grazie all’erosione degli agenti atmosferici, ampie lagune che si stendono a perdita d’occhio: in tutto il mondo le piscine naturali sono tra le attrazioni più spettacolari in cui possiate mai imbattervi. Sebbene anche in Italia ce ne siano tantissime (e ve lo assicuriamo, sono tutte meravigliose!), abbiamo deciso di allargare un po’ i nostri orizzonti e mostrarvi tre delle più stupefacenti che abbiamo trovato fuori dai confini nazionali.

Pamukkale, Turchia

Chiunque si trovi di fronte allo spettacolo offerto da Pamukkale non può che rimanere a bocca aperta. Sembra di ammirare un’infinita distesa di cascate di ghiaccio, o un enorme campo di cotone (il nome, d’altronde, significa letteralmente “castello di cotone”). Questa zona è una delle più belle e suggestive della Turchia: è un’area termale, dove un tempo sorgeva l’antichissima città di Hierapolis, di cui oggi rimangono poche rovine protette dall’UNESCO.

L’attività vulcanica e i movimenti tettonici che si riscontrano nel sottosuolo hanno dato vita a numerose fonti termali. L’acqua che ne sgorga, ricca di ioni di calcio e di anidride carbonica, è la responsabile di una particolare reazione chimica che provoca le formazioni bianche di calcare e travertino che caratterizzano il pendio della montagna su cui sorge Pamukkale. Il risultato è uno scenario mozzafiato, che potete ammirare godendo nel frattempo dei benefici delle sue acque termali.

Kuang Si Falls, Laos

Le cascate di Kuang Si sono una delle attrazioni principali del Laos. Situate all’interno del Kuang Si Park, a circa 30 km da Luang Prabang, offrono un panorama paradisiaco a tutti i turisti che, a migliaia, ogni anno vi si recano. Il salto principale è alto circa 60 metri, e le acque si depositano sul fondo della caduta dando vita ad una piscina naturale spettacolare. Tutto intorno ci sono altre piccole cascate, di altezza variabile tra i 3 e i 5 metri, e tanti piccoli laghetti naturali in cui rinfrescarsi.

È proprio qui, in questo paradiso immerso nella natura, che turisti e residenti si recano d’estate per trovare refrigerio: le acque sono infatti sempre molto fresche, dal momento che sono riparate dai raggi solari dalle enormi fronde del bosco. Inoltre questo è il luogo perfetto per fare una passeggiata nel verde, rilassandosi con il rumore delle cascate e ammirando un panorama da fiaba.

Blue Lagoon, Islanda

È una delle attrazioni più popolari dell’Islanda, e a guardare le sue foto non ci sorprende: Blue Lagoon, la Laguna Blu, è un ampio lago situato nella penisola di Reykjanes, a circa 40 km dalla capitale Reykjavík. Ma è anche uno dei centri termali più famosi e rinomati al mondo. Le sue acque, riscaldate dal vicino impianto geotermico, hanno una temperatura che si aggira costantemente tra i 37° e i 39°.

Il paesaggio da sogno che la Laguna Blu offre ai suoi visitatori è davvero particolare: l’acqua ha un caratteristico colore azzurrino, dovuto alla presenza di minerali quali silice, calcare e zolfo, ma anche alla presenza di alghe verdi-azzurre. Intorno, a perdita d’occhio, solamente vasti campi di lava nera ricoperti di muschio verde scuro, che fanno da perfetto contrasto con i tenui colori della Laguna e del cielo.

da siviaggia

Condividi