La 77° Festa del Patrocinio di S. Lucia in tempo di COVID, Belpasso (CT)

BELPASSO (CT). La 77° Festa del Patrocinio di S. Lucia in tempo di COVID

La Fondazione “Carri di S. Lucia” celebra il decennale.

La Fondazione “Carri di S. Lucia” di Belpasso celebra il decennale
dalla sua costituzione. Quest’anno per le restrizioni dovute al
Coronavirus gli appuntamenti dei festeggiamenti del Patrocinio di S.
Lucia, giunto alla sua 77° edizione, non vedranno la riproposizione
dei Carri presentati lo scorso Dicembre dai 5 quartieri cittadini
Matrice, S. Antonio, Purgatorio, S. Rocco e Borrello. La Fondazione,
presieduta da Antonio Girgenti, in collaborazione con
l’Amministrazione comunale e la Pro-Loco, ha organizzato al Cortile
“Russo Giusti” un doppio appuntamento nel rispetto delle misure di
prevenzione anti Covid-19, per ricordare il 6 Agosto 1943, quando un
carro armato tedesco si inceppò all’ingresso del paese, alla 4ª
Traversa, permettendo agli inglesi di entrare a Belpasso senza
scontri.

Sabato 1 agosto, alle ore 21.00, è in programma la presentazione del
volume “ I Carri di Santa Lucia di Belpasso – commenti parlati” edito
da Algra Editore. Il volume, curato da Gianni De Luca, racchiude
alcuni dei soggetti più significativi dei Carri di Santa Lucia. Una
selezione di questi rivivranno nelle letture di Agata Longo e Nunzio
Sambataro, dopo l’introduzione del prof. Nino Bellia. Per partecipare
all’incontro sarà necessario prenotarsi, dal momento che, per le
restrizioni vigenti, potranno trovare posto al massimo 100 persone.

Alle ore 22,00, invece, si terrà lo spettacolo “Versante Sud 1669”,
prodotto dalla Pro Loco Belpasso, scritto da Nuccio Corallo, Roberto
Bruno e Tony Carciotto sulla terribile eruzione dell’Etna del 1669.
Contributo musicale di Anna Maria Zappulla e Antonio Longo, teatro con
l’apporto dell’attore Rosario Valenti. Musiche, canzoni e testi sono
ispirati agli scritti dei tre autori siciliani Sfilio, Nicosia,
Recupero, che nel 1669 descrissero quanto accaduto nei 122 giorni di
quella tragica eruzione.

«Quest’anno – ha detto il presidente della Fondazione Antoninio
Girgenti – abbiamo dovuto rinunciare alla riproposizione estiva delle
spaccate dei Carri di S.Lucia di Belpasso nel rispetto delle misure di
sicurezza imposte dall’emergenza Covid. Abbiamo però voluto ricordare
il Patrocinio, celebrare S. Lucia e il territorio, tracciando un
percorso narrativo ideato col supporto di arti come la letteratura, il
teatro e la musica».

Da domani, Giovedì 30 Luglio, diversi saranno gli appuntamenti
religiosi che avranno luogo nella chiesa Madre di Belpasso, guidata
dal parroco Mons. Giovanni Lanzafame. In preparazione alle
celebrazioni di domenica 2 agosto, domani, venerdì e sabato grande
spazio avrà l’adorazione eucaristica con le Sacre Quarantore. Domenica
le Sante Messe si svolgeranno tutte all’interno del duomo belpassese
che, per ogni celebrazione, potrà accogliere un massimo di 200
persone.

 121 Visualizzazioni

Condividi