Juve ribalta Udinese, da 0-1 a 2-1 grazie a CR7

Condividi
Tempo di Lettura: 2 minuti

La Juventus vince in rimonta contro l’Udinese e conquista tre punti preziosi nella corsa alla qualificazione alla prossima Champions League. La squadra di Pirlo è colpita a freddo da Molina dopo 10′ ma reagisce nella ripresa e ribalta lo score con la doppietta nel finale firmata da Cristiano Ronaldo. I bianconeri agganciano il Milan e l’Atalanta a quota 69 punti e allungano a più 2 sul Napoli, sfruttando il mezzo passo falso degli azzurri contro il Cagliari. A inizio match i padroni di casa approfittano di una Juventus distratta e colpiscono subito al 10′: De Paul batte veloce una punizione e pesca Molina tutto solo sulla destra, l’esterno incrocia e beffa uno Szcezsny imperfetto. Il gol subito sveglia gli uomini di Pirlo, che al 27′ sfiorano il pareggio con Mckennie: lo statunitense va in tuffo di testa su corner e mette fuori di nulla. Pochi minuti dopo Dybala prova a scaldare il suo sinistro ma Scuffet, al ritorno in Serie A dopo due anni e mezzo, non si fa sorprendere.
Al 37′ la Juve è ancora pericolosa sugli sviluppi di un calcio piazzato: De Ligt prima viene murato, poi crossa morbido per la testa di Cristiano Ronaldo, che però anticipa Scuffet senza trovare la porta. L’avvio di ripresa è tutto dell’Udinese, con Arslan che calcia fuori da buona posizione dopo il buon lavoro di Okaka su Bonucci. Pirlo toglie Bernardeschi e Dybala e inserisce Kulusevski e Morata, ma è ancora la squadra di casa a rendersi pericolosa: al 66′ Stryger Larsen mette i brividi a Szczesny con un tiro a giro dal limite che sfiora l’incrocio dei pali. La Juve ha bisogno di un episodio favorevole, che arriva all’83’. De Paul allarga il braccio su una punizione di Cristiano Ronaldo e prova un calcio di rigore, trasformato dallo stesso portoghese per l’1-1. Il portoghese, dopo 80′ di torpore, si risveglia e all’89’ sigla la sua personale doppietta schiacciando di testa su cross di Rabiot. Sono tre punti d’oro per la Juve, tre punti nel segno di CR7.
(ITALPRESS).


 56 Visualizzazioni