In Nba sconfitte per Phoenix e Milwaukee, Indiana piega Utah

Condividi
Tempo di Lettura: < 1 minuto

NEW YORK (STATI UNITI) (ITALPRESS) – Phoenix e Milwaukee sconfitti nella notte Nba. I campioni in carica cadono in casa di Charlotte per 114-106, trascinati da Terry Rozier, Miles Bridges e LaMelo Ball rispettivamente con 28, 21 e 19 punti. Ai Bucks non è bastato Giannis Antetokounmpo, autore di una prova super: 43 punti e 12 rimbalzi. Cadono a sorpresa i Suns: per la capolista della Western Conference ko a domicilio contro i Miami Heat, che hanno vissuto una serata da sballo del duo Tyler Herro-Duncan Robinson, che hanno messo a segno complessivamente 60 punti (33+27). Gli Indiana Pacers hanno messo fine a una serie di sei scontitte consecutive grazie al 125-113 contro Utah: brilla la stella del figlio d’arte Domantas Sabonis, 42 punti con 18/22 al tiro e 3/4 da tre, fin qui miglior performance in carriera Nba. I Jazz, privi di Rudy Gobert (protocollo Covid) registrano quantomeno il ritorno di Donovan Mitchell, che ha messo 36 punti a referto.
Prima tripla doppia in carriera per Jaylen Brown: l’ala di Boston è decisivo nel successo dei Celtics sui New York Knicks per 99-75. I Detroit Pistons hanno sconfitto 97-92 Orlando in una partite tre le squadre meno in forma della Eastern Conference. Successo per 123-108 dei Memphis Grizzlies sul campo dei Los Angeles Clippers, cui non bastano i 29 punti messi a segno da Marcus Morris.
(ITALPRESS).


 40 Visualizzazioni