In Libano la ‘Statua della Libertà’ realizzata con le macerie dell’esplosione al porto di Beirut

Condividi
Tempo di Lettura: < 1 minuto

Di fronte al porto di Beirut, coinvolto nella tragica esplosione del 4 agosto 2020, è comparsa la statua di una donna con una spada in mano, puntata contro la corruzione del sistema politico. L’ha realizzata l’artista libanese Hayat Nazer utilizzando le macerie dell’esplosione, come vetri, calcinacci, detriti.


View this post on Instagram

What our government did to us! Let’s Create a unique 1 word, name for her and then we ll all Vote for the best option❤🤗 #lebanon #beirut #lebaneserevolution #art #sculptures #لبنان_ينتفض

A post shared by ~ V ~ (@hayat_nazer_v) on

La statua fa parte di una serie di iniziative partite il 17 ottobre in ricordo del primo anniversario del movimento di protesta antigovernativo. Sotto alla statua si nota un orologio fermo all’ora dell’esplosione, le 18:06 del 4 agosto 2020, in ricordo delle vittime della strage.

FONTE: Xinhuanet

Ti potrebbe interessare anche:

Incredibile esplosione in Libano: cause da chiarire, ma le immagini sono impressionanti

Esplosione a Beirut: il commovente video del ragazzo salvato dopo 16 ore sotto le macerie

Da Greenme

 161 Visualizzazioni