Il coronavirus è “nato” nei pipistrelli: per l’80% è identico alla SARS

Condividi
Tempo di Lettura: < 1 minuto

Due team di ricerca internazionali hanno determinato che il nuovo coronavirus emerso in Cina (2019-nCoV) condivide l'80 percento del profilo genetico con quello della SARS, un altro betacoronavirus. Inoltre hanno scoperto che il 96 percento dei geni è in comune con quelli dei coronavirus che circolano normalmente nei pipistrelli; ciò indica che il serbatoio d'origine siano proprio questi mammiferi volanti.
Continua a leggereDa Fanpage


 271 Visualizzazioni