Giocattolo sospeso: a Napoli torna la magia del Natale anche per i bambini in difficoltà

Torna a Natale la Napoli amica dei bambini meno fortunati! Sulla scia dell’ormai celebre caffè sospeso, anche quest’anno la città partenopea inaugura il Giocattolo Sospeso: in tutti i negozi di giocattoli e nelle librerie aderenti, chi vorrà potrà acquistare un gioco da lasciare e permettere così a chi ne ha bisogno di ritirarlo.

Giunta al suo quarto anno, l’iniziativa è promossa dall’Assessorato al Patrimonio, ai Lavori Pubblici e ai Giovani del Comune di Napoli con l’obiettivo, come si legge nel comunicato, di “riconoscere il diritto al gioco – sancito dall’art. 31 dalla Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia – quale strumento fondamentale per lo sviluppo del bambino”.

Un modo bello e dolcissimo, quindi, per offrire ai genitori di famiglie disagiate l’opportunità di assicurare ai propri figli un dono natalizio. Con il “Giocattolo sospeso”, infatti, chi può regala giocattoli ai bimbi meno abbienti: chiunque acquisti un giocattolo può lasciarne un altro nel negozio e destinarlo a chi ha difficoltà ad acquistarlo.

Un bellissimo gesto di solidarietà che già nelle edizioni precedenti ha riscosso un grande successo e ha permesso di raccogliere più di 2mila giochi “sospesi” che sono stati consegnati direttamente alle famiglie meno facoltose nel periodo natalizio o distribuiti nel mese di gennaio ad associazioni di volontariato che da anni lavorano con i bambini su tutto il territorio: dal quartiere di Secondigliano a quello di Barra, dal quartiere della Sanità a quello di Pianura.

Per ora i titolari di negozi di giocattoli e di librerie interessati sono invitati sul sito del Comune ad aderire all’iniziativa a presentare la propria candidatura.

Intanto ecco alcuni nomi di negozianti aderenti: Junior Giocattoli, Casa mia, Natullo toys , Leonetti, La Girandola giocattoli di Via Nicolardi, la Girandola di Via Toledo, Baby Bendrew, Arcobalocchi giocattoli, Bibi, libreria dei ragazzi, La Città del Sole Napoli Chiaia, la libreria Mancini, la libreria Lieto.

Come funziona la donazione:

  • chi fa la donazione, ritirerà uno scontrino fiscale
  • nello stesso momento il negoziante prenderà nota, in un apposito registro, del nominativo del donatore, della data di acquisto, del numero seriale dello scontrino e del modello di giocattolo prescelto
  • le persone che lo richiederanno potranno ritirare il dono consegnando copia del proprio documento d’identità in corso di validità al negoziante
  • il negoziante rilascerà uno scontrino fiscale con importo pari a zero o ricevuta fiscale recante la dicitura “corrispettivo non pagato” e conserverà le copie dei documenti di identità di coloro che beneficiano del dono, per un successivo riscontro
  • il controllo sul corretto svolgimento dell’iniziativa sarà assicurato dalla Polizia Locale del Comune di Napoli

E allora cosa aspettate? Facciamo in modo che il Natale sia davvero magico per tutti!

Leggi anche:

L'articolo Giocattolo sospeso: a Napoli torna la magia del Natale anche per i bambini in difficoltà proviene da GreenMe.it.

Da greenme

Condividi
Loading...