Fiumefreddo di Sicilia, questa sera, alle 21:00, si accendono le luci del Multisala Macherione – Flaba

Condividi
Tempo di Lettura: 2 minuti
Fiumefreddo di Sicilia. Multisala Macherione – Flaba

Dopo giorni di attesa i titolari di una storica struttura di Fiumefreddo di Sicilia, il Cine – Teatro Multisala Macherione Flaba, hanno deciso di rivolgersi ai clienti, quelli che da generazioni respirano la magica atmosfera che ogni sera avvolge quelle sale, mano a mano che si svolge la bobina della pellicola, o quando, gli applausi del pubblico fanno vibrare i personaggi interpretati dagli attori. Il Multisala Macherione è, prima di tutto, la storia di una famiglia che sta vivendo un tempo sospeso, privo di garanzie. Domenico Barbera, ha deciso allora di rompere il silenzio e di rivolgersi proprio a coloro i quali sono i veri protagonisti del Multisala Macherione – Flaba, gli spettatori.


“Gentili clienti, affezionati del cinema e della culturale teatrale. – scrive in una nota il titolare – Sono trascorsi sessanta giorni da quando con il DPCM 8 marzo, a tutela della salute, è stata disposta la chiusura di tutte le attività produttive. Sessanta giorni di paura per noi,  le nostre famiglie, i nostri cari, tutti costretti a difenderci da un nemico invisibile che ha stravolto la nostra quotidianità. Da quel giorno ci è stata negata anche l’azione più semplice, donare un abbraccio ai nostri cari.

Da allora solo incertezza e paura!

Oggi iniziamo a sentire sui media un mantra che aspettiamo da tanto, troppo tempo: “Ripartenza”.

Ma come? Con quali modalità?

La preoccupazione, che sentiamo di condividere con tutti i gestori delle numerose sale cinematografiche, è quella di volere comprendere le regole che verranno impartite all’interno di un quadro sempre più incerto, per di più in un comparto già attanagliato, da tempo, da una profonda crisi.

All’interno delle nostre sale, dove prima si assisteva agli spettacoli e l’unico contagio era quello del sorriso di grandi e piccini, oggi, non rimane che un silenzio assordante, accompagnato, cosa ancor più grave e inaspettata, dal silenzio delle Istituzioni.

Le promesse, i proclami fatti a reti unificate, si sono tramutate nella realtà in un nulla di fatto! Nessun aiuto concreto, nessuna proposta.

Un esempio su tutti, la cassa integrazione, chimera per i numerosi dipendenti.

A tutti loro – continua Domenico Barbera – e alle loro famiglie va il nostro pensiero, la nostra solidarietà, la nostra vicinanza.

Si sta pensando di inserire cinema e teatri all’interno della c.d. “Fase tre” rendendo, di fatto, sine die la riapertura.

Nonostante tutto, sentiamo di poter rassicurare i nostri clienti e tutte le persone appassionate di cinema, teatro, cultura  sul fatto che noi non ci fermeremo. Siamo pronti a scommettere sulle nostre forze e, come sempre, a ripartire più forti di prima perché siamo certi che, all’abbandono delle istituzioni, non corrisponderà quello dei nostri clienti, dei nostri amici che risponderanno: “Presente!”. E’ insieme a loro che vogliamo ripartire.” – Conclude Domenico Barbera.

Domenico Barbera – Titolare Multisala Macherione – Flaba

Il primo segno sarà l’evento di questa sera. Il Multisala Macherione –  Flaba aderisce, infatti, all’iniziativa nazionale #riaccendiilcinema che, in occasione della cerimonia di premiazione dei David di Donatello, vedrà accendersi, alle 21:00, le luci dei Cinema di tutta Italia per ricordare che presto torneranno a far sognare. Questa sera, alle 21:00, dunque, si accenderanno le luci del Multisala Macherione –  Flaba, luci che sognano una realtà concreta, quella della ripartenza.

Redazione

 10,676 Visualizzazioni