Etna, nella notte ancora un’eruzione: chiuso lo spazio aereo su Catania

Condividi
Tempo di Lettura: < 1 minuto

PALERMO – Notte di boati e fontane di lava sull’Etna. Il vulcano è tornato protagonista con un nuovo parossismo. Riflettori puntati ancora sul cratere di sud-est che, dopo la classica attività stromboliana registrata nella serata di ieri dagli esperti dell’Osservatorio etneo dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, ha dato vita a una eruzione con due colate laviche: la principale in direzione della desertica Valle del Bove, che ha raggiunto quota 1.800 metri, e la seconda, meno alimentata, in direzione sud, in area sommitale.


etna

La nube eruttiva prodotta ha avuto un’altezza massima di seimila metri sul livello del mare e ha provocato una ricaduta di cenere su Catania dove la Sac, società che gestisce l’aeroporto di Fontanarossa è alle prese con la bonifica della pista chiusa perché contaminata: un settore dello spazio aereo è interdetto.

L'articolo Etna, nella notte ancora un’eruzione: chiuso lo spazio aereo su Catania proviene da Dire.it.

Da Dire.it

 104 Visualizzazioni