Covid, l’infettivologo: “Delirio primo sintomo nel 20% dei ricoverati”

Condividi
Tempo di Lettura: < 1 minuto

ROMA – Negli anziani ospedalizzati e nei pazienti più giovani provenienti dalle rianimazioni il “delirio” è stato il grande sommerso del Covid-19. “Alcuni studi hanno dimostrato che per 1 paziente su 5 ricoverato in ospedale la confusione mentale è l’unico sintomo iniziale della malattia“. A parlarne è Nicola Palladino, infettivologo, dirigente medico Pediatria al presidio ospedaliero di Gubbio – Gualdo Tadino (Branca), impegnato al Covid hospital di Pantalla.
LEGGI ANCHE: L’esperta: “La pelle è una ‘spia’ del Covid anche con pochi sintomi”


Sulla morte in solitudine, poi, “una nuova ricerca svedese mostra che al momento del decesso solo un quarto dei pazienti era in compagnia di un parente. In Italia, al momento del trapasso, non era invece mai presente un parente, e spesso nemmeno il personale sanitario. Un aspetto da considerare per il futuro”, conclude.

L'articolo Covid, l’infettivologo: “Delirio primo sintomo nel 20% dei ricoverati” proviene da Dire.it.

Da Dire.it

 26 Visualizzazioni