Coni e Mase insieme per la sostenibilità nello Sport

Condividi

Tempo di Lettura: < 1 minuto Malago’ e Barbaro hanno presentato a Roma il protocollo d’intesa tra Coni e Mase

Loading

Condividi
Tempo di Lettura: < 1 minuto

ROMA (ITALPRESS) – Governo e Coni uniti per la sostenibilità nello sport. Nella Sala Giunta del Coni, a Roma, è stato presentato il protocollo d’intesa siglato tra Coni e Mase, teso ad accelerare il processo di sostenibilità nello sport, in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030. Presenti Giovanni Malagò, presidente del Coni, e Claudio Barbaro, sottosegretario di stato al Mase con delega allo sport. Tra le prime iniziative messe in campo dal protocollo d’intesa c’è Casa Italia ai Giochi Olimpici di Parigi 2024, che sarà ospitata da Le Prè Catelan, padiglione immerso nel più grande polmone verde della città, Bois de Boulogne. Nella casa degli azzurri saranno adottati vari criteri di sostenibilità. “Il governo ha tirato fuori questa opportunità di sostenere progetti ambientali con e attraverso il mondo dello sport – le dichiarazioni di Malagò -. Siamo enti pubblici, entrambi rappresentiamo il nostro Paese. C’è una commissione che dovrà fare le sue valutazioni, si comincia con Casa Italia Parigi 2024. Da ogni punto di vista media, stakeholders, istituzioni e organismi sportivi non possono che essere contenti. Il tutto nell’ottica della nostra stella polare, il Cio”.
Convinto e determinato anche Barbaro: “Sport e sostenibilità binomio consolidato? A livello nazionale sicuramente, a livello internazionale stiamo cercando di capire se riusciamo a unire le varie sensibilità che esistono tra vari Paesi. Per quanto riguarda l’impegno che stiamo riversando come Ministero dell’Ambiente, abbiamo trovato un interlocutore attento e sensibile alle dinamiche ambientali che è il Coni. Individueremo una serie di eventi pilota per arrivare a definire anche un percorso normativo. L’Italia ha una cultura organizzativa che pochi altri Paesi del mondo hanno: se riusciamo a coniugarla con gli aspetti legati alla sostenibilità ambientale in campo sportivo, sicuramente faremo crescere ulteriormente il Paese”.
– Foto Spf/Italpress –
(ITALPRESS).

Loading