Conclusa udienza d’incriminazione, Trump respinge le accuse

Condividi

Tempo di Lettura: < 1 minuto ROMA (ITALPRESS) – Dopo circa un’ora si è conclusa l’udienza di incriminazione dell’ex presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, al tribunale penale di Manhattan, dinanzi al quale si è dichiarato non colpevole dei 34 capi di accusa contestati dal gran giurì. Come previsto dalle procedure, Trump è stato tratto formalmente in arresto al momento del […]

Loading

Condividi
Tempo di Lettura: < 1 minuto

ROMA (ITALPRESS) – Dopo circa un’ora si è conclusa l’udienza di incriminazione dell’ex presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, al tribunale penale di Manhattan, dinanzi al quale si è dichiarato non colpevole dei 34 capi di accusa contestati dal gran giurì. Come previsto dalle procedure, Trump è stato tratto formalmente in arresto al momento del suo ingresso in tribunale, ma non è stato nè ammanettato nè rinchiuso in cella di detenzione prima dell’udienza. L’ex presidente è stato quindi rimesso in libertà in attesa di essere convocato per le udienze preliminari del processo, senza pagare alcuna cauzione. Trump all’uscita non ha rilasciato dichiarazioni alla stampa. Dopo aver ascoltato le accuse contro di lui, scaturite dall’indagine per un pagamento in contanti effettuato all’attrice di film per adulti Stormy Daniels durante la campagna presidenziale del 2016, Trump ha respinto le accusa formulate dal gran giurì che sarebbero di cospirazione e falso in bilancio. Trump è il primo ex presidente degli Stati Uniti ad affrontare accuse penali. L’ex presidente, che ha promesso di continuare la sua candidatura per il 2024, farà rientro in Florida e parlerà stasera dalla sua residenza di Mar-a-Lago in Florida.
(ITALPRESS).
-foto agenziafotogramma.it-

Loading