Cinema City a Palermo dal 18 al 24 luglio

Condividi
Tempo di Lettura: 4 minuti

PALERMO (ITALPRESS) – La piazza come luogo di cultura aperto a tutti, per muovere idee, persone, relazioni. Con questo spirito di condivisione torna dal 18 al 24 luglio a Palermo Cinema City- il cinema nelle piazze, la rassegna di cinema all’aperto organizzata da Wilder, con il patrocinio di Fondazione Federico II, Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Orientale, SIAE, Comune di Palermo, Unipa, Artisti 7607, e il sostegno di ARS, Città Metropolitana, Assessorato Regionale Turismo, Sport e Spettacolo, Assessorato dei beni Culturali e dell’Identità Siciliana.
Con la direzione artistica di Carmelo Galati, Cinema City firma quest’anno la sua quarta edizione con un programma di 14 proiezioni tutte gratuite, masterclass e talk, dedicati al cinema d’autore e ai suoi protagonisti. Una rassegna che non è soltanto un festival di cinema, ma un laboratorio creativo che vuole creare occasioni d’incontro e scambio tra gli artisti e gli autori invitati e il pubblico, in un clima di grande informalità.
Le attrici Donatella Finocchiaro e Tiziana Lodato, il regista e direttore della fotografia Daniele Ciprì, la cantante Thony, la regista e direttrice del Centro Sperimentale di Cinematografia di Palermo Costanza Quatriglio; Francesco Raganato autore del documentario su Letizia Battaglia “Amore Amaro”, insieme a Marta e Matto Sollima nipoti della fotografa in una serata omaggio alla grande reporter; l’attore e regista Mario Pupella, Lucia Vesco producer del pluripremiato film “A Chiara” di Jonas Carpignano; il regista Nico Bonomolo vincitore con il suo “Maestrale”, del Premio David di Donatello 2022 nella sezione cortometraggi. Sono i protagonisti di questa edizione che celebra la Sicilia, fucina di talenti e territorio di ricerca ed avanguardia, e ospita una selezione di film e cortometraggi capaci di abbracciare temi, sensibilità e pubblici diversi. Per riportare la gente di tutte le età al cinema.
In quest’ottica è parte integrante del cartellone una serata per ragazzi, dedicata ai temi dell’ambiente e dello sport e organizzata in collaborazione con la Onlus Plastic Free con la partecipazione del referente provinciale Dario Scalia, e con l’ex atleta Rachid Berradi, oggi impegnato nel progetto a sostegno dei giovani studenti delle scuole di Palermo “Lo sport, un diritto per tutti”.
“Con pazienza, passione e determinazione, torna Cinema City e ritorniamo in uno dei luoghi più belli e suggestivi che Palermo ci regala, la Terrazza sul mare del porticciolo di Sant’ Erasmo. Lo facciamo col cuore più libero, fuori dalle restrizioni di due anni di pandemia e col desiderio di far vivere e riscoprire a tutti, specie ai più giovani, il cinema come esperienza collettiva”, commenta Carmelo Galati che con queste parole introduce l’edizione 2022 della rassegna che vuole anche rappresentare un segnale di graduale ritorno alla normalità e di ripresa per tutto il mondo del cinema italiano, dopo gli ultimi due anni in cui, nonostante tutto, Cinema City non ha mai fatto mancare il proprio apporto culturale al territorio.
Grazie alla consolidata collaborazione con l’Autorità Portuale di Palermo, è ospitato anche quest’anno nel nuovo waterfront cittadino per arricchire di cultura il progetto di valorizzazione dell’area iniziato con il recupero del bellissimo porticciolo di Sant’Erasmo, trasformando la terrazza di Padre G.Messina al Foro Italico in un grande cinema en plein air, che accoglierà fino a 600 spettatori a sera, cosi come le ultime edizioni hanno dimostrato facendo registrare un numero sempre più elevato di spettatori nelle giornate della manifestazione.
E continua anche la partnership con Rai Cinema Channel che porta al festival ben 5 corti premiati nei più importanti festival internazionali e con il Centro Sperimentale di cinematografia, che anche quest’anno con Cinema City apre una finestra sulla nuova generazione di autori presentando nuovi talenti, come Miriam Cossu Sparagano Ferraye, giovane studentessa il cui ultimo bel lavoro “Pupus” ha girato molte note kermesse cinematografiche ottenendo importanti riconoscimenti.
Novità di quest’edizione è il “Premio Cinema City”, che la rassegna vuole dedicare alle maestranze della grande e affascinante “macchina” del cinema, fatta di grandi professionisti che troppo spesso rimangono nelle retrovie (nei titoli di coda) della complessa catena produttiva.
Si comincia lunedì 18 luglio alle 21.00 con Angela di Roberta Torre, un film che ha segnato un’epoca, lanciando l’allora esordiente Donatella Finocchiaro, una stella che “brilla incredibilmente dall’inizio alla fine, filmata con rara sensualità che rivela per un istante la sua bellezza solo per diluirla immediatamente nel quotidiano, per poi celebrarla di nuovo in una chiave diversa” come la definì il quotidiano francese Le Monde. A introdurre la proiezione sarà la stessa Donatella Finocchiaro insieme a Mario Pupella che nel film dà il volto al maturo boss sposato con la bella protagonista, e a Daniele Ciprì che firmò la fotografia.
Martedì 19 luglio, per la ricorrenza del trentennale della strage di Via D’Amelio, un documentario omaggio a Letizia Battaglia, da poco scomparsa, una pioniera della moderna fotografia, la donna universalmente riconosciuta non solo come fotografa di mafia ma come una delle figure più importanti dello scenario contemporaneo, per le sue fotografie saldamente presenti nell’immaginario collettivo e per il valore civile ed etico di tutta la sua produzione. Cinema City vuole celebrare la grande fotografa dedicandole un’intera serata in collaborazione con Sky Arte e con CSC sede Sicilia, con la proiezione del documentario di Francesco Raganato Amore Amaro, che introdurrà il film, Costanza Quatriglio e il ricordo di Matteo e Marta Sollima, nipoti della fotografa e custodi dell’archivio fotografico.
Mercoledì 20 luglio si cambia totalmente registro con un cult della filmografia anni ’80: una serata omaggio al principe della commedia italiana a 40 anni esatti dall’uscita in sala Borotalco del popolarissimo Carlo Verdone. Ospite della serata sarà Nico Bonomolo, il regista bagherese che presenterà Maestrale, il cortometraggio prodotto da Ficarra e Picone, fresco di vittoria dell’ultimo premio David di Donatello.
Il giorno successivo, giovedì 21 luglio arriva a CinemaCity il pluripremiato lungometraggi di Jonas Carpignano, A Chiara parte dell’acclamata trilogia dedicata a Gioia Tauro. Accompagnerà il film Lucia Vesco, producer palermitana, organizzatrice e cuore pulsante della produzione del film.
Venerdì 22 luglio irrompe al festival l’allegria della commedia all’italiana dal sapore amaro di Paolo Virzì con Tutti i Santi Giorni, film che ha presentato al grande pubblico la musicista e attrice palermitana Thony, al secolo Federica Caiozzo, presente sul palco del festival per presentare il film.
Il fine settimana di Cinema City si apre sabato 23 luglio con il capolavoro di Giuseppe Tornatore L’uomo delle stelle nominato agli Oscar come miglior film straniero nel 1996, con un giovanissimo Sergio Castellitto e l’attrice allora esordiente Tiziana Lodato, ospite del festival, in questi giorni volto della serie tv di successo L’Ora.
Si chiude domenica 24 luglio con Wall-E il film d’animazione Disney Pixar che fa riflettere tutti, adulti compresi, sulla situazione attuale della società moderna, raccontata con ironia e supportata dall’avvincente regia e sceneggiatura di Andrew Stanton. Premiato nel 2009 sia con il Golden Globe che con l’Oscar nella categoria miglior film d’animazione Wall-E ha messo d’accordo pubblico e critica. Alla proiezione intervengono Dario Scalia, (Onlus Plastic Free) e Rachid Berradi (Lo sport è un diritto per tutti).
foto agenziafotogramma.it
(ITALPRESS).


 106 Visualizzazioni